Dove non ho mai abitato – recensione – film -Paolo Franchi – dreamingcinema

Dove non ho mai abitato – Massimo (Fabrizio GifuniF) ha basato tutta la sua vita sull’autonomia, delfino di Manfredi (Giulio Brogi), celebre architetto di Torino, vedovo ormai da anni. Francesca (Emanuelle Devos) è la vera figlia di Manfredi, anche lei architetto:  vive a Parigi con il marito Benoît (Hippolyte Girardot) un introverso finanziere sulla sessantina molto protettivo con lei e sua figlia, non esercita da tempo più la professione . Quando Francesca torna a Torino per fare visita al padre, Manfredi le affida l’incarico di portare a termine la ristrutturazione di una magnifica villa alle porte della città, affiancando Massimo nell’impresa. Il celebre architetto non sa o forse spera  che fra Massimo e Francesca nascerà una forte sintonia professionale una grande attrazione, il sentimento che nascerà li porterà, per la prima volta, a confrontarsi  veramente con se stessi e con i loro più autentici destini….

Costruire case per gli altri è quello che ha scelto di fare Massimo, decidendo di creare luoghi dove vivere, amare e fare famiglia, ha scelto di essere distante dall’amore, con Sandra (Isabella Briganti) la sua compagna vive una vita libera dove ognuno ha i suoi spazi e si condividono solo momenti senza alcuna quotidianità ne progettualità futura. Francesca si è allontanata dal padre, ha messo radici in Francia e ha trovato in Benoit il suo sostituto, un uomo solido che la tiene al riparo da tutto, l’incontro con Massimo mette in gioco la sua vita,  due personaggi frustrati, incapaci di affrontare la vita e i sentimenti, le loro paure a poco scompaiono e si mettono a nudo emozioni e sentimenti, nella costruzione della villa emergono incertezze dubbi e speranze ma il futuro può essere riscritto? si può ricostruire tutto o forse con consapevolezza tornare alle abitudini e una vita già delineata?

Un film fatto di emozioni, di amore, una struggente disillusione di una storia, tutti i protagonisti devono fare i conti con se stessi, la fotografia di Fabio Cianchetti, impeccabile piena di suggestioni autunnali, due grandi attori sulla scena in una storia sentimentale sul filo narrativo naturalistico e lineare, nessuna sbavatura ne sdolcinatura, si entra nell’animo dei personaggi per catturarne l’essenza attraverso l’incantesimo dei primi piani. Melanconico quasi teatrale, l’ispirazione è Cechov e la sua borghesia , classico ma allo stesso tempo moderno con un pizzico di vintage, Franchi fuori da ogni ossessione, ci regala magia cogliendo gli aspetti più intimi di Francesca e Massimo, una pellicola assolutamente da vedere.

Adele de Blasi

DATA USCITA : 12 ottobre 2017
GENERE : drammatico
REGIA:  Paolo Franchi
ATTORI: Emmanuelle Devos, Fabrizio Gifuni, Giulio Brogi, Hippolyte Girardot, Isabella Briganti.
DISTRIBUZIONE : Lucky Red
PAESE : Italia
DURATA: 97 min.

dove non ho masi abitato - poster - paolo franchi - dreamingcinema

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento