Bleed – Più forte del destino

Che il genere pugilistico cinematografico sia ormai entrato nell’immaginario collettivo è un dato di fatto. La boxe, più di ogni altro sport, rappresenta infatti al meglio l’eterna lotta tra il bene e il male, e l’identificazione con i suoi protagonisti è dunque fortissima. Se da Buster Keaton e Charlie Chaplin, fino a Martin Scorsese e Clint Eastwood, molti grandi autori hanno raccontato le vicende dei campioni del ring, non bisogna stupirsi che a cadenza annuale escano sul grande schermo film incentrati sulla ‘nobile arte’. E’ questo il caso dell’ultimo lavoro di Ben Younger, che vede come produttore esecutivo Martin Scorsese: Bleed – Più forte del destino, tratto dalla vera storia di Vincenzo Edward Pazienza, noto come Vinny Paz o, meglio ancora, come “Il Diavolo della Pazmania”.

Vinny è un pugile italoamericano famoso per le sue straordinarie vittorie sportive. Poco dopo aver conquistato il titolo di campione del mondo dei pesi super leggeri, Pazienza resta vittima di un tremendo incidente automobilistico a causa del quale rischia di perdere l’uso degli arti inferiori. Ribaltando i pareri dei medici, che lo davano già su una sedia a rotelle, con l’aiuto del coach Kevin Rooney The Pazmanian Devil  tornerà a camminare, e perfino a combattere…

Seguendo un impianto filmico eccessivamente classico, il regista e sceneggiatore statunitense ottiene un risultato sì sufficiente, ma non di certo esaltante. I seppur tanti clichè che descrivono il mondo a latere della boxe – uso di un linguaggio rozzo, sfoggio di gioielli e abiti a dir poco eccessivi, vita notturna in night club – tratteggiano a meraviglia l’atmosfera in cui Vinny si muove: un sottobosco sociale in cui emerge chi stende l’avversario a suon di cazzotti. Non solo, ma grazie a toccanti sequenze e vivide immagini, nonostante un lieve appiattimento narrativo Younger  racconta abilmente la forza di volontà che si cela dietro un essere umano. Miles Teller, il giovane batterista di Whiplash, sostiene inoltre egregiamente il ruolo di Pazienza, così come Aaron Eckhart quello del coach.

Usciti dalla sala agli spettatori non rimarrà che chiedersi: Vinny Paz… eroe o  semplice incosciente?

Silvia Fabbri

DATA USCITA : 8 marzo 2017
GENERE : Biografico
REGIA: Ben Younger
ATTORI:Miles Teller, Aaron Eckhart, Katey Sagal, Ciarán Hinds, Ted Levine, Christine Evangelista
DISTRIBUZIONE : Notorius Pictures
PAESE : USA
DURATA: 116 min.

Bleed pi forte del destino



Voto della redazione

Voto degli utenti

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento