Il mio Godard-recensione-film-dreamingcinema
Ott18

Il mio Godard-recensione-film-dreamingcinema

Una delle figure più importanti del cinema francese e mondiale raffigurata e “personalizzata” da Michel Hazanavicius. Il ritratto particolareggiato di Jean-Luc Godard, “narrato” attraverso gli occhi dell’allora giovanissima moglie Anne Wiazemsky. Il sessantotto, il maoismo, le proteste contro la guerra in Vietnam, ma soprattutto la contorta ma passionale storia d’amore tra Anne e Jean-Luc. Michel...

Leggi di più
Sognare è vivere- recensione dreamingcinema
Giu06

Sognare è vivere- recensione dreamingcinema

Sognare è vivere-Il piccolo Amos vive a Gerusalemme con il padre Arieh e la madre Fania. I tre sono una famiglia ebrea scappata in Palestina dalle persecuzioni naziste. Arieh è un intellettuale con i piedi per terra, Fania, invece, è una sognatrice insoddisfatta della vita, che scivolerà nella solitudine e nella depressione. Sullo sfondo, la nascita del nuovo Stato di Israele e le delusioni di un popolo. Trasponendo lo splendido...

Leggi di più
Whitney di Nick Broomfield-recensione-dreamingcinema
Apr19

Whitney di Nick Broomfield-recensione-dreamingcinema

Nelle sale, solo il 24, 25, 26, 27 e 28 aprile, arriva ‘Whitney’, il documentario distribuito da Eagle Pictures sulla vita di Whitney Houston, una delle voci più belle e potenti della storia della musica. Il progetto nasce come prodotto televisivo della BBC, che lo affida successivamente al regista inglese Nick Broomfield, noto per il suo discusso documentario non autorizzato su Kurt Cobain. Tra materiali inediti,...

Leggi di più
Il diritto di contare
Mar10

Il diritto di contare

Il diritto di contare– Siamo sicuri che a Spike Lee il film non è piaciuto. Convinto assertore del risveglio dell’orgoglio nero il regista di “Fai la cosa giusta” è da sempre assertore di un cinema che sia espressione di un punto di vista interno alla comunità afro americana e non il surrogato di idee e motivazioni esterne al contesto di riferimento. Come per ragione di natali lo sono quelle di Theodore Melfi il regista di “Il...

Leggi di più
Bleed – Più forte del destino
Mar07

Bleed – Più forte del destino

Che il genere pugilistico cinematografico sia ormai entrato nell’immaginario collettivo è un dato di fatto. La boxe, più di ogni altro sport, rappresenta infatti al meglio l’eterna lotta tra il bene e il male, e l’identificazione con i suoi protagonisti è dunque fortissima. Se da Buster Keaton e Charlie Chaplin, fino a Martin Scorsese e Clint Eastwood, molti grandi autori hanno raccontato le vicende dei campioni del ring, non...

Leggi di più
Jackie
Feb22

Jackie

La storia decolla con l’uccisione di Kennedy, ma l’occhio del regista è rivolto solo al personaggio femminile Jackie, una gelida Natalie Portman. Il film si districa tra due registri, indagando sull’immagine pubblica e quella privata. In pubblico Jackie appare  fredda quasi glaciale, ma nel privato totalmente diversa, attraverso le conversazioni fatte con un’amica si percepisce un tono dolce, tranquillo, tutto...

Leggi di più