Una gita a Roma di Karin Proia-recensione-dreamingcinema

“Una gita a Roma” è l’opera prima della regista-attrice Karin Proia (Lea nel film, madre dei due bambini) che vede, all’interno del cast, attori  come Claudia Cardinale e Philippe Leroy. Roma è la città eterna; capitale, non solo politica, ma soprattutto artistica. Questo Francesco lo sa bene, e per il suo nono compleanno riesce a convincere la madre (Karin Proia) a portarlo in gita a Roma assieme alla sorellina, Maria, di 5 anni. Il bambino, con una passione sfrenata per l’arte, è entusiasta al solo pensiero di poter ammirare la bellezza della città e, soprattutto, il motivo principale della sua visita: la Cappella Sistina. Appena arrivati a Roma, però, una telefonata improvvisa li obbliga all’interruzione della gita e al rientro immediato a casa. Francesco non ci sta, e approfittando di un momento di distrazione della madre, scappa per la città con la sorella a seguito. Da questo momento, inizia il viaggio dei due bambini, soli attraverso una metropoli ricca di scoperte, insoliti incontri e numerosi imprevisti.

La regia, si avvale della fotografia di Daniele Nannuzzi che  riesce ad essere delicata e non invasiva. Facendo un uso sapiente sia di campi larghi che di campi molto stretti, riesce a mostrare con efficacia la città dal punto di vista dei due piccoli protagonisti; soffermandosi anche su insoliti dettagli di bellezza, che difficilmente un adulto riuscirebbe a cogliere. La narrazione, che mostra una Roma coprotagonista e ricca di umanità, ci catapulta in una sorta di bolla temporale: all’interno, i due bambini perduti in una gita poetica, quasi onirica, alla ricerca della bellezza senza preoccupazioni di tempo; all’esterno, invece, il ritmo caotico e frenetico della ricerca disperata da parte dei genitori. Questa atmosfera, viene poi amplificata dalle affascinanti musiche del Maestro premio Oscar Nicola Piovani, capaci di rendere le opere della città ancora più suggestive. L’unica pecca all’interno della struttura narrativa è il ritmo, a tratti un po’ troppo lento, che lascia allo spettatore la possibilità di distrarsi, perdendo la magia del racconto.

“Una gita a Roma” resta comunque un film piacevole, adatto alle famiglie; un film per chi ha desiderio di trascorrere 110 minuti in tranquillità; scoprendo le eterne e famose bellezze della capitale, ma da un punto di vista totalmente differente.

Matteo Battilani

DATA USCITA : 4 maggio 2017
GENERE : Avventura
REGIA:  Karin Proia
ATTORI: Philippe Leroy, Giovanni Lombardo Radice, Karin Proia, Stefano Ambrogi, Pietro De Silva , Claudia Cardinale, Raffaele Buranelli, Silvana Bosi, Chiara Conti, Phil Palmer
DISTRIBUZIONE : C’E
PAESE : Italia
DURATA: 110 min.

locandina- una gita a Roma

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento