Wonder Woman-recensione-dreamingcinema

 Wonder Woman-Diana di Themyscira, temeraria  principessa delle amazzoni, fin da bambina è determinata a combattere il malefico dio della guerra Ares. Tale obbiettivo si intensifica ancor di più quando l’avvenente guerriera farà conoscenza  del pilota  Steve Trevor, costretto ad un atterraggio di emergenza sulle coste della paradisiaca isola ; quest’ultimo aggiorna la giovane principessa della situazione, mettendola di fronte ad una verità che non può ignorare: tra gli uomini imperversa un atroce conflitto mondiale e Diana è determinata ad intervenire …..

 Potenza, grazia, saggezza e al contempo stesso meraviglia, qualità riscontrabili in una delle più grandi supereroine di tutti i tempi …..  Gal Gadot è la protagonista di Wonder Woman, film epico – vedere per credere – diretto dalla regista Patty Jenkins. La particolareggiata risoluzione, le azzardate scelte stilistiche applicate dalla regista, sono gli elementi che più di tutti risaltano nel film ; tenendo conto della concitata attesa dei fan, Patty Jenkins decide di raccontare una storia appassionante anche per chi non è propriamente “seguace” del brand Wonder Woman. Nonostante questa ammirevole presa di posizione, il film non vanta una buona fruibilità ; gli scontri – ampiamente spettacolarizzati – sono assurdamente caratterizzati da un’inspiegabile verbosità, che ledono l’attenzione del pubblico spettatore. Oltre a questo contestabile connotato, Wonder Woman ha la pretesa di voler diversificarsi dagli altri prodotti del franchising ; Patty Jenkins esegue una vera e propria negazione della convenzionalità, cercando di offrire un prodotto clamorosamente serioso, che “applicato” al contesto, risulta assolutamente indigesto.

Questo film annulla completamente gli aspetti intrinsechi della serie TV ; passare da una concezione pulp ad una tristemente riflessiva e profonda è, come ribadito in precedenza, l’errore più madornale che Patty Jenkins commette ; la marcata coesistenza di sani principi nella protagonista – aspetto sottolineato dalla stessa Gal Gadot – appaiono eccessivamente edulcorati. Risulta poi evidente che la priorità della regista sta nel  mostrare un’immagine più “umana” di Wonder Woman, “tramutandola” in un vero e proprio manifesto femminile post-moderno. Idea di base mediamente apprezzabile, ma considerando il prodotto che si offre, questa scelta appare tanto insensata quanto pretenziosa.

Alessio Giuffrida

DATA USCITA : 1 giugno 2017
GENERE : Azione
REGIA: Patty Jenkins
ATTORI: Gal Gadot, Chris Pine, Robin Wright, David Thewlis, Elena Anaya, Danny Huston
DISTRIBUZIONE : Warner Bros
PAESE :USA
DURATA: 141 min.

wonder-woman-nuovo-spot-tv-in-italiano-e-locandina-dreamingcinema



Voto degli utenti

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento