Alive in France (2017) – dreamingcinema.it

Alive in France di Abel Ferrara rappresenta una sorta di autoritratto d’artista a sfondo musicale. Candidato al premio L’il d’Or per il miglior documentario al 70a edizione del Festival di Cannes, il film mostra la sregolata – ma al contempo stesso sincopata – vita del regista per un breve periodo temporale. L’occasione sono i suoi concerti in Francia nel 2016 durante la rassegna sul suo cinema promossa dalla Cinémathèque de Toulouse intitolata Addiction at Work. Come in un mastodontico video-selfie, Alive in France permette al pubblico spettatore di assistere a delle rocambolesche giornate che hanno preceduto il concerto di Tolosa, mostrando un’affiatata riunione della vecchia band, ovvero l’arrivo dei suoi componenti storici, per poi proseguire coi concerti in giro per la Francia fino a quello di Parigi.

In termini contenutistici, Alive in France è un vero e proprio focus su Abel Ferrara, divenendo lui stesso, il film. Tutto viene rappresentato cinematograficamente; dai suoi amici alla sua consorte, seducente vocalist della band. Perfino il modo di porsi, di relazionarsi, appare incredibilmente cinematografico. Tutto è naturale, sotto certi versi squisitamente “primordiale”, con questa maniera diretta di dialogare, un po’ da “strada vissuta”, da Bronx se vogliamo.

Alive in France è senza dubbio un lavoro degno di nota, appassionato – ed appassionante – per quella tipologia di pubblico alla costante ricerca di prodotti filmici particolari.

Alessio Giuffrida

DATA USCITA : 20 maggio 2019
GENERE : Documentario
REGIA: Abel Ferrara
ATTORI:  Mia Bablalis, Anastasia Balan, Laurent Bechad, Richard Belzer, Joe Delia.
DISTRIBUZIONE : Mariposa Cinematografica
PAESE : Francia
DURATA: 79 min.

 

Author: Adele De Blasi

Share This Post On

Submit a Comment