Il cacciatore e la Regina di ghiacci

 

Ravenna, matrigna di Biancaneve e donna spietata, ha eliminato i suoi mariti per ereditarne i regni. Sempre in contatto con il suo specchio magico, fa una triste scoperta: la figlia di sua sorella Freya le leverà lo scettro della bellezza. Senza alcuna esitazione Ravenna uccide la neonata; Freya, disperata, entra in contatto con il mondo della magia nera che la porta a diventare la regina dei ghiacci e a fare in modo che nessuno nel suo regno possa amare, una vera e propria maledizione. Freya rapisce bambini e li addestra facendoli diventare guerrieri a cui è vietato l’amore, anche Eric e Sara si ritroveranno cresciuti nel regno di ghiaccio, ma incapaci di rinunciare all’amore. Charlize Theron, splendida nel suo ruolo regale di matrigna-Ravenna, avrà un ruolo secondario nel sequel, tutta la scena è rubata dai due divi Emily Blunt e Chris Hemsworth. Un film dal sapore fiabesco che riporta in auge personaggi già creati nelle fiabe dei Grim: i nani, e altri chiari riferimenti cinematografici, i duelli alla Hunger Games, e un pizzico di Frozen. Un bel minestrone per un film di grande intrattenimento e tutto questa carne al fuoco porta solo a un prodotto mediocre.

Attori bravi, con una storia inutile che non riesce a coinvolgere allargando la favola di Biancaneve e intrecciando i destini della perfida Ravenna con il cacciatore. Il film si dibatte tra colpi di scena tra passato e futuro che prendono solo in parte lo spettatore, e neppure la regina Ravenna sarà in grado di risollevare le sorti di un film che fa acqua da tutte le parti. Salviamo la bellezza delle immagini e i costumi superbi, regali, frutto di un’attenta costruzione che danno al film il tocco di magia che manca totalmente nel racconto.

Adele de Blasi

 

 

il cacciat LOC

 DATA USCITA : 6 aprile 2016
GENERE: Avventura
REGIA: Cedric Nicolas
ATTORI: Chris Hemsworth, Charlize Theron, Jessica Chastain, Emily Blunt, Nick Frost
DISTRIBUZIONE Universal Pictures
PAESE USA
DURATA .

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento