Vi presento Christopher Robin – film 2017 – recensione – dreamingcinema

Tutti conoscono Winnie the Pooh, l’orsacchiotto giallo che abitava nel Bosco dei Cento Acri insieme ai suoi amici di pezza, forse ormai più grazie al cartone animato targato Disney che al romanzo scritto da A. A. Milne nel 1926. Un romanzo per bambini dal vastissimo successo commerciale, il cui retroscena svela la storia del figlio dell’autore, Christopher Robin Milne, che preferiva essere chiamato Billy Moon. La singolare vicenda del ragazzo è portata sul grande schermo dal film di Simon Curtis: Vi presento Christopher Robin.

Billy Moon, cresciuto quasi esclusivamente sotto le cure della tata Olive, si ritrova improvvisamente a dover passare un breve periodo solo col padre scrittore. In questa occasione Il padre, A. Milne, ha per la prima volta modo di entrare nel mondo del figlio, popolato da pupazzi regalatigli dalla madre, ognuno caratterizzato da una personalità propria e unica. Nel pieno di un invalidante blocco dello scrittore causatogli dal trauma post- bellico (Milne militò nell’esercito inglese durante la prima guerra mondiale), lo scrittore trova nelle ore di gioco col figlio l’ispirazione per il suo nuovo lavoro, un libro illustrato dal titolo Winnie the Pooh, protagonista del quale è proprio il figlio di Milne.

 Winnie the Pooh è un successo immediato e globale.  Tutti i bambini desiderano un amico come Winnie, tutti vogliono essere Cristopher Robin, il bambino più fortunato del mondo. Dal momento dell’uscita del libro, però, la vita per l’alter ego di Christopher Robin, il piccolo Billy Moon, cambia drasticamente. In brevissimo tempo Billy viene strappato via dal Bosco dei Cento Acri, catapultato a Londra e coinvolto in un turbinio di interviste ed incontri. Il film esplora la delicata tematica del rapporto padre-figlio dal punto di vista di Billy. Questa sorta di dietro le quinte, ci mostra come la nascita dell’emblematico personaggio di Winnie abbia stravolto la complicità appena nata tra Milne ed il figlio. L’innocenza e l’infanzia di Billy vengono involontariamente barattate per il successo, l’intimità familiare è rubata dai riflettori. Il regista Curtis segue con sguardo attento ed elegante una messa in scena dalle linee tipicamente anglosassoni, in un buon connubio tra forma ed emotività. Vi presento Christopher Robin è un riuscito retroscena di una delle storie per bambini più affascinanti mai scritte.

Joel Baldo

DATA USCITA : 3 gennaio 2018
GENERE : Biografico
REGIA:Simon Curtis
ATTORI:   Domhnall Gleeson, Margot Robbie, Kelly MacDonald, Alex Lawther, Stephen Campbell Moore
DISTRIBUZIONE : 29th Century Fox
PAESE : Gran Bretagna
DURATA: 89 min.

vi presento cristopher Robin - locanduna.dreamingcinema

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento