Dragon ball super: Broly (2019) – dreamingcinema.it

Una nuova storia “Saiyan”. Dopo il torneo del potere, sulla Terra regna la pace. Son Goku sa bene che nell’Universo esistono delle forze più potenti che mai, perciò trascorre tutto il suo tempo ad allenarsi per raggiungere un livello superiore. Ma un fatidico giorno, Son Goku e Vegeta incontrano Broly, un Saiyan che non avevano mai visto prima. Come può un Saiyan – che tutti pensavano fosse stato distrutto dopo la disintegrazione del pianeta Vegeta – apparire sulla terra? E così, dopo il ritorno di Freezer dal Regno degli Inferi, una feroce battaglia attende questi tre Saiyan, che hanno seguito dei destini completamente diversi.

“Dragon ball super: Broly comincia con un riepilogo della storia veramente ben fatto e coinvolgente per chi segue o ha seguito le stagioni passate dell’anime giapponese; una sintesi che però non risulta  sufficientemente dettagliata per chi si approcciasse per la prima volta al titolo. Vengono mostrate allo spettatore scene d’approfondimento riguardo la fine della popolazione Saiyan sul pianeta Vegeta, e di come personaggi come Son Goku, Vegeta (e non solo) siano riusciti a salvarsi. Dopo questa prima parte sorprendentemente ben costruita e piacevole, il pubblico viene catapultato nel presente: vecchi nemici, affiancati da nuove figure, grideranno vendetta. Son Goku e Vegeta dovranno superare i propri limiti in uno scontro che durerà circa metà del tempo della proiezione. Qui sorge il problema principale della pellicola: la durata. Titoli come “Dragon ball super”, se assunti a piccole dosi, come una puntata televisiva della durata di venti minuti, allora risultano piacevoli ed interessanti, ma quando questi vengono riproposti sul grande schermo con minutaggi triplicati, purtroppo rischiano di diventare pesanti, al limite della sopportazione audiovisiva.

Nonostante questo inciampo, che al di là di tutto può rimanere una questione soggettiva, il film presenta alcune migliorie: “Dragon ball super: Broly” è il ventesimo film della serie di “Dragon Ball” e per l’occasione, il team di produzione, ha deciso di donare un tocco più contemporaneo all’animazione mantenedo però rigorosamente l’equilibrio con il manga originale. La scelta di un’animazione rinnovata nel design dei personaggi sarà apprezzata anche dai fan più conservatori della saga. Tirando le somme, il titolo presenta diversi inciampi accompagnati, però, da migliorie stilistiche valide. Per non rischiare di rimanere delusi il consiglio è di entrare in sala solamente se veri amanti della saga.

Matteo Battilani

DATA USCITA : 28 febbraio 2019
GENERE : Animazione
REGIA: Tatsuya Nagamine
ATTORI:  Masako Nozawa, Christopher Sabat, Vic Mignogna, Chris Ayres, Jason Douglas.
DISTRIBUZIONE : Koch Media
PAESE : Giappone
DURATA: 100 min.

dragon ball-dreamingcinema

 

 

2.5 (50%) 2 votes

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento