The Assassin

 

Hou Hsiao-Hsien , per uno spettatore occidentale, è distante culturalmente dal mondo del regista che trae ispirazione dalla wuxia- letteratura. Un mondo complesso per palati raffinati accessibile a un pubblico colto.
Ma ciò che a quel tempo era la stanchezza e la noia, in ‘The Asssassin’ ( ‘Nie Yin Niang’, 2015) diviene solo fascino puro. Vincitore del premio per la miglior regia all’ultimo Festival di Cannes  che lo ha raccolto con applausi entusiasti e sbadigli di ogni genere tra gli spettatori meno colti, il film è il contributo personale di Hsiao-Hsien orientale al genere classico wuxia, sulla scia di molti registi orientali contemporanei. Ciò che colpisce, tuttavia, è il fatto che Hsiao-Hsien ha fatto solo due film negli ultimi sette anni, senza contare il loro contributo ad un paio di lungometraggi  in una filmografia di 21 titoli dal 1980.

Personalmente ritengo che sia uno dei più difficili registi orientali oggi, una via completamente lontana dai parametri di un cinema più convenzionale. In ‘The Assassin, una storia di vendetta, l’onore, l’amore e la redenzione attraverso  l’occhio del regista che colloca la fotocamera da qualche parte tra la realtà e il sogno, tra la calma e la violenza, tra passato e presente, il che suggerisce un futuro completamente diverso.

 ‘The Assassin’ inizialmente girato nel lusso del bianco e nero, in cui il personaggio centrale,la bella Shu Qi-, un killer professionista cerca di portare a termine la sua missione a colpi di spada. Il bianco e nero  segna la distanza temporale, l’inizio, la genesi forse un modo di vita, proprio come fece Martin Campbell a suo tempo con uno dei più famosi assassini di celluloide, James Bond, nel popolare ‘Casino Royale ‘(id, 2006). Qui siamo nel VII secolo in Cina, e un leader politico dovrebbe essere assassinato; il killer  si troverà presto al bivio della sua vita.

Una storia romanzesca di cappa e spada, l’eroina è immersa in una storia d’amore mancato, sospesa tra scenari naturali e scene di palazzo, dove l’azione e i combattimenti diventano un labirinto di dubbi resi con rara e purissima composizione filmica, l’aspetto visivo rende il film magnifico. Assolutamente da vedere.
Adele de Blasi

 DATA USCITA : 29 settembre 2016
GENERE: Azione
REGIA: Hou Hsiao-Hsien
ATTORI: Qi Shu, Chen Chang, Satoshi Tsumabuki, Shao-Huai Chang, Zhou Yun
DISTRIBUZIONE Movie Ispired
PAESE Taiwan, Cina, Hong Kong, Francia
DURATA . 130 min.

mv5bntczmtk3mjmyov5bml5banbnxkftztgwmja2mjk4njeaaaaaaaa

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento