Amazon Prime Video: Fleabag 2 stagione (2020)

Probabilmente Fleabag è la serie di cui non pensavi di aver bisogno, le due stagioni creata da Phoebe Waller-Bridge, prodotta da Amazon è stata l’evento del 2019 impossibile da ignorare, quella serie che una volta iniziata è in grado di tenerti incollata allo schermo sotto una sorta di dipendenza famelica. Non è facile definire Fleabag secondi i parametri tradizionali: cos’è? dramma, black humor, commedia? La serie è tutto questo e molto di più. Troviamo in essa una parte drammatica devastante (l’intera storia gira intorno a un suicidio Phoebe Waller-Bridge) mentre la commedia è esilarante.

La serie è dunque strutturata in due parti, la prima stagione percorre la strada discendente di Fleabag verso un’autodistruzione, la seconda è la cronaca della sua rinascita. Ci vengono proposte le due facce della stessa medaglia senza mai abbandonare la ferocia e l’impeccabile ironia con cui vengono raccontate. E poi c’è lei, la protagonista. Fleabag (Phoebe Waller-Bridge),  una spilungona attraente ma non troppo, timida ma sfacciata, disinibita ma con una morale. Una protagonista archetipa di una generazione di donne trentenni, indipendenti e single invase da dubbi, problemi, paure e pregiudizi.

Il talento della sceneggiatura di Phoebe Waller-Bridge sta proprio nel dissacrare i vari aspetti della vita, nel renderli così vicini a noi in quanto avvenimenti del nostro quotidiano. Un intero arco narrativo della sceneggiatura è dedicato a un tema tabù: il fascino nascosto dei preti. Il protagonista maschile della seconda stagione è un parroco chiamato solo “il Prete”- Andrew Scott,  che concentra in sé tutta l’infatuazione proibita che un uomo di chiesa può suscitare. La seconda stagione è così la cronaca del loro tira e molla sentimentale, un’attrazione “made in heaven” su cui Dio non è molto d’accordo. La Waller-Bridge riesce a trattare l’argomento senza alcunché di blasfemo così che la sua disamina psicologica e il suo spirito ironico possano trascinarci all’interno della storia. È anche questa è la forza della serie, mostrarci quelle piccole cose che tutti desiderano ma che il pensiero sociale condanna. Lo spettatore rimane coinvolto fino all’ultimo secondo in questo perfetto incastro di ricerca della felicità e miseria umana che sfocia nella commedia, una commedia tutta al femminile.

 Margherita Pieroni

 

Author: Adele De Blasi

Share This Post On

Submit a Comment