La mia vita da Zucchina


Dopo l’accoglienza trionfale alla Quinzaine des Réalisateurs dell’ultimo Festival di Cannes, e le vittorie ai Festival di Annecy (Miglior film e Premio del Pubblico) e San Sebastián (Premio del Pubblico come Miglior film europeo), La mia vita da Zucchina arriva nelle sale italiane il 1° dicembre, distribuito da Teodora Film.

La mia vita da Zucchina è un gioiello di cinema d’animazione realizzato interamente in stop-motion, diretto da Claude Barras e scritto da Céline Sciamma, regista di film di culto come Tomboy. Protagonista è un bambino di 9 anni soprannominato Zucchina, che dopo la scomparsa della madre viene mandato a vivere in una casa famiglia: grazie all’amicizia di un gruppo di coetanei, tra cui spicca la dolce Camille, riuscirà a superare ogni difficoltà, abbracciando infine una nuova vita.

Barras e Sciamma firmano un film tra i più acclamati della stagione, considerato tra le possibili sorprese agli Oscar 2017: un’opera di grande poesia e originalità, un racconto di formazione tenero e ispirato, capace di arrivare al cuore degli spettatori di ogni età attraverso le avventure di un giovanissimo protagonista che scopre l’amicizia, l’amore, la felicità. La storia non è leggera ma profonda con temi complessi, ultimamente si tende di affrontare temi difficili in un habitat fiabesco, una grande semplicità fa da contrappunto alla storia non facile ma mai pesante o lacrimevole. La narrazione è rigorosa banditi i fronzoli, grande linearità, personaggi semplici ma riconoscibili. Una storia forse drammatica che funziona perfettamente nell’animazione, forse complicata per un bambino e troppo semplice per gli adulti, assolutamente da vedere.

Adele de Blasi
https://www.youtube.com/watch?v=-YJwJKwnf-0
download DATA USCITA : 1 dicembre 2016
GENERE: Animazione
REGIA: Claude Barras
ATTORI: Gaspard Schlatter, Sixtine Murat, Paulin Jaccoud, Michel Vuillermoz, Raul Ribera
DISTRIBUZIONE Teodora
PAESE Svizzera Francia
DURATA . 66 min,

Rate this post

Author: Adele De Blasi

Share This Post On

Submit a Comment