Quo vadis Aida? – Film (2021)

Quo vadis Aida? – Film (2021)  è un film diretto da Jasmila Zbanic. La pellicola è stata candidata all’Oscar come miglior film internazionale e ha ricevuto una nomination nella categoria Miglior regia e Miglior film in lingua straniera ai Golden Globe Awards. Quo vadis Aida?  esce il 30 settembre in Italia distribuito da Lucky Red a Academy Two. Bosnia, luglio 1995. Aida (Jasna Duricic) è un interprete che lavora con l’ONU nella cittadina di Srebrenica. Quando l’esercito serbo occupa la città, la sua famiglia è tra le migliaia di cittadini che cercano rifugio. Il suo ruolo di interprete le permette di accedere a informazioni preziose ma cosa si profila all’orizzonte per lei e per la sua gente?

L’esecuzione sistematica degli oltre 8000 residenti della città di Srebrenica al termine della guerra di Bosnia (1992-1995) ha rappresentato un grave trauma per tutti i bosniaci. La regista ha letto molte delle storie delle persone che furono catturate dall’esercito serbo-bosniaco e ne  è rimasta profondamente colpita. Jasmila Zbanic ha sentito una grande responsabilità perché voleva essere fedele ai fatti ma anche alle emozioni e ai personaggi. Il film si svolge prevalentemente nella base ONU dove si vedono tutte le persone ammassate in preda alla disperazione e all’incertezza. Aida è divisa tra la famiglia e il suo ruolo nell’organizzazione delle nazioni unite: potrebbe essere una privilegiata ma la situazione è molto più complicata.

Quo vadis,Aida? riesce nell’intento di raccontare con lucidità e ferocia una pagina tragica della storia non solo del suo paese ma anche di tutti noi.  Il film mostra la struttura patriarcale e burocratica della guerra ma anche quella umana: una donna con la schiena crivellata dai colpi mentre l’esercito saccheggia la sua casa è forse l’immagine più significativa di eventi che non possono essere dimenticati. Una pellicola forte che entra con prepotenza nello spettatore come un pugno nello stomaco.

Maria Vittoria Guaraldi

Rate this post

Author: Adele De Blasi

Share This Post On

Submit a Comment