Valerian e la città dei mille pianeti-film-recensione-dreamingcinema

Il Maggiore Valerian (Dan De Haan) , agente governativo, e il sergente Laureline (Cara Delevigne) sua partner, vengono inviati in missione dal Ministro della Difesa nel caotico  mondo del pianeta Kirian, il loro compito è mantenere l’ordine nell’universo. Una missione li porta nell’ex-colonia spaziale terrestre Alpha, una metropoli della galassia in forte espansione: devono scortare il comandante Filitt (Clive Owen) . C’è però qualcosa che i due ragazzi  non sanno, Alpha racchiude un mistero e una forza oscura la minaccia, Valerian e Laureline devono lottare contro il termpo per individuare il pericolo e salvare il pianeta Alpha.

Quello che prevale in questo blockbuster è l’anima del fanciullo che è in Besson, Valerian racchiude in se il meglio della fantascienza prendendo spunto da Star Wars, Blade Runner o Avatar, una navetta spaziale che i giovanissimi adoreranno, pieno di gag e di effetti speciali, molto pop un esplosione di fuochi d’artificio a cui non si puà essere indifferenti. Uno spettacolo che è al di fuori dell’ordinario: specie galattiche, effetti speciali, inseguimenti attraverso i sistemi solari, Besson sa  come creare un mondo di purezza, una bolla ecologica: dà alle Perle una grande bellezza disarmante, una gente androgina e pacifica minacciata dalla razza umana, si è totalmente sedotti  dal candore di Valérian. Uno spettacolo insolito, accattivante, un mondo che ricorda Tatooine di Guerre Stellari e un popolo androgino minacciato dall’uomo. In questo contesto entra Laureline una meravigliosa Cara Delevigne una Nikita spaziale o la principessa Sélénia d’Arthur e Minimos, femminile e tenera ma forte quando serve combattere. Un altro personaggio di donna emerge nel film è la rock star Rihanna, trasformista, rock come non mai, una grande metafora sugli apolidi, uno scenario semplicistico: buoni e cattivi, molti flashback e tanto candore questo è il mix esplosivo del regista.

Un forte ritmo che toglie il respiro allo spettatore per 140 minuti,  una pellicola che non annoia mai, Besson porta in scena un prodotto super godibile creando in continuazione situazioni, la sua forza è nel rinnovarsi costantemente. Il film nasce dall’amore del regista per il fumetto Valerian et Laureline, la protagonista del fumetto è rossa qui c’è la bionda Cara che dimostra la sua crescita professionale, Dan De Haan  riesce sempre ad essere credibile, due protagonisti eccezionali per film dal budget elevatissimo 180 milioni di euro. Besson parte dalla graphic novel per creare un mondo pieno di vita e di colori vivaci, impeccabile nella tecnica, ironico, con piccoli tocchi kitch, Il regista affascina con il suo miglior film. Assolutamente da vedere.

Adele de Blasi

 

 

 

 

 

 DATA USCITA : 21 settembre 2017

GENERE : Azione
REGIA:  Luc Besson
ATTORI: Dane DeHaan, Cara Delevingne, Clive Owen, Rihanna, Ethan Hawke, Herbie Hancock.
DISTRIBUZIONE : 01 Distribution
PAESE : Francia
DURATA: 140 min.

valerian e la città dei mille piameti-locandina-dreamingcinema

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento