Non è vero ma ci credo – Film (2018) – dreamingcinema.it

Nunzio e Paolo sono amici fin dai giorni delle scuole elementari, ma il loro sodalizio ha prodotto solo una serie di business falliti e finanziati dalle loro mogli, che adesso minacciano di sbatterli fuori di casa. I due cercano riscatto aprendo un ristorante vegetariano finché, per compiacere un critico culinario da cui dipendono i loro destini, si trovano di fronte alla necessità di trasformare il locale in una bisteccheria. Vegetariani convinti, Nunzio e Paolo non hanno alcuna intenzione di mettersi davvero a cucinare animali. Possono bistecche vegetali essere spacciate per vera carne? È l’inizio di una spirale di eventi esilaranti.

Simpatico, ironico, ma spesso un po’ forzato. “Non è vero ma ci credo”, dipinge un universo (poco distante da quello reale) in cui le donne sono in carriera e di successo, mentre i mariti non altro che fannulloni mantenuti che cercano di arrangiarsi senza mai sfondare. Nunzio e Paolo, stanchi di questo limbo infernale e volenterosi di riscattarsi cercano una soluzione. Una soluzione che darà il via ad un climax comico che a tratti riesce a fare sorridere, ma che risulta troppo zoppicante. La magra sceneggiatura (scritta dagli stessi interpreti Nunzio Fabrizio Rotondo e Paolo Vita) non tiene il passo del racconto, lasciando lo spettatore in bilico, in attesa della battuta che lo farà piegare sulla poltrona, ma questa non arriva. Altro tasto dolente (purtroppo) è in alcuni casi la recitazione: troppo teatrale. A partire da alcune comparse, arrivando persino a qualche personaggio principale, si percepisce una finzione scenica che non permette di immergersi nel racconto.

Altro discorso, però è la parte tecnica: la regia di Stefano Anselmi (nella direzione del suo primo lungometraggio) è semplice e pulita; bella la fotografia di Claudio Zamarion. Un occhio di riguardo anche per la scelta delle musiche: un repertorio che spazia dal jazz al raggae. Infine, tirando le somme, il film propone una narrazione troppo amatoriale e scialba (anche per il genere comico) incorniciata da una regia ed un cast tecnico altamente professionale. “Non è vero ma ci credo” è sì un esperimento non riuscito, ma vista l’accuratezza tecnica, si aspetta fiduciosi la futura pellicola di Anselmi.

 

Matteo Battilani

DATA USCITA : 4 ottobre 2018
GENERE : Commedia
REGIA: Stefano Anselmi
ATTORI:  Nunzio Fabrizio Rotondo, Paolo Vita, Elisa Di Eusanio, Micol Azzurro, Giulia Di Quilio.
DISTRIBUZIONE : Notorius Pictures
PAESE : Italia
DURATA:92 min.

2.5 (50%) 2 votes

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento