Ted Bundy – Fascino criminale (2019) dreamingcinema.it

Se c’è qualcosa di veramente discutibile in Ted Bundy – Fascino Criminale non è tanto la frenetica sceneggiatura, che corre spesso più veloce di quanto dovrebbe, e neanche la patina tipicamente hollywoodiana che senza scrupolo riveste di intrattenimento pop efferati eventi di cronaca nera, quanto piuttosto l’evidente tentativo da parte degli autori e del regista Joe Berlinger di rendere uno dei criminali più crudeli della recente storia americana una persona con la quale tuttavia sembra impossibile non empatizzare, rappresentandolo quasi esclusivamente come un uomo dal carisma irresistibile e tralasciando le mostruose ombre manipolatorie della sua malata personalità.

Il film racconta la vera storia di Ted Bundy, interpretato da un sorprendente Zac Efron, serial killer giustiziato nel 1989 per gli omicidi e le violenze commessi negli anni ’70 su oltre trenta ragazze, alcune di esse minorenni. Il caso ebbe un’incredibile risonanza nella società americana dell’epoca, sia per il morboso interesse mostrato dai media verso l’istrionica figura dell’imputato che per il rocambolesco sviluppo del processo, nel quale Bundy riuscì addirittura, grazie ai suoi passati studi in legge, ad ottenere la possibilità di difendersi da solo davanti alla corte. Tutta la vicenda è di fatto raccontata attraverso gli occhi di Elizabeth (Lily Collins), compagna storica di Bundy e strenua sostenitrice della sua innocenza, anche quando ormai era emersa l’evidenza contraria. Più che un film sui crimini di un omicida e sulla sua caratterizzazione psicologica questo appare come un modesto racconto sentimentale, infarcito di tutte quelle componenti stilistiche e narrative che rendono la sua forma stantia e il suo contenuto concettualmente sbagliato. Non c’è approfondimento nella ricostruzione e originalità nella messa in scena, così come non c’è scavo nell’abisso del malvagio ma solo riflettori puntati sulla copertina da vendere e sulla storia d’amore che deve commuovere a tutti i costi.

Omessa la violenza e dimenticata la tragedia, questo Ted Bundy – Fascino Criminale ristagna nel piatto grigiore delle sue intenzioni, nel bieco tentativo di trasformare il colpevole in eroe e il cinema in luccicante vuoto.

Andrea Tiradritti

DATA USCITA : 9 maggio 2019
GENERE : Thriller
REGIA: Joe Berlinger.
ATTORI:  Zac Efron, Lily Collins, Kaya Scodelario, John Malkovich, Jim Parsons, Jeffrey Donovan.
DISTRIBUZIONE : Notorius Pictures
PAESE : USA
DURATA: 110 min.

ted bounty- poster-dreamingcinema

2.3 (46.67%) 3 votes

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento