NETFLIX: L’incredibile storia dell’isola delle Rose – Film (2020)

Il film  in uscita su Netflix il 9 dicembre 2020 racconta la storia di Giorgio Rosa (Elio Germano), un ingegnere meccanico bolognese poco più che quarantenne che nel 1968 decise di costruire un’isola artificiale – una piattaforma – al largo di Rimini, fuori dalle acque territoriali, e la proclamò stato indipendente,  la Repubblica Esperantista dell’Isola delle Rose. In poco tempo, quell’isola d’acciaio diventò un polo attrattivo per tutta l’ Europa e incarnò il sogno di un’intera generazione. Al fianco di Giorgio Rosa c’erano il suo migliore amico; un misterioso naufrago; un animatore romagnolo festaiolo; una ventenne in cerca di lavoro; un gruppo molto strampalato e Gabriella (Matilda de Angelis), una donna appassionata che prenderà parte a questa impresa ambiziosa e farà parte anche della vita di Giorgio. L’Isola delle Rose attira ben presto l’interesse della stampa e soprattutto i ragazzi da mezzo mondo trasformandosi in mito, in caso internazionale e in un quasi insormontabile problema politico. Il Governo italiano  non può tollerare la fondazione di un nuovo Stato in acque così vicine, l’allora presidente del Consiglio Giovanni Leone (Luca Zingaretti) intervenne in questa operazione rivoluzionaria e l’isola delle rose fu eliminata l’11 febbraio del 1969, a meno di un anno dalla sua “fondazione”.

Il racconto di  Sidney Sibilla è lo spaccato di un epoca dove era ancora possibile sognare, oggi in un momento complesso per la pandemia il sogno è un regalo, siamo in piena omologazione, in una solitudine devastante, ci nutriamo di social, di like e di chat questo è il nostro pane quotidiano per non soccombere. In questo contesto Giorgio è un personaggio fuori dagli schemi libero, che sogna, un po’ naif con un progetto assurdo ma allo stesso tempo rivoluzionario.

Un film leggero che da speranza perché a volte anche l’idea più astrusa si può realizzare, una pellicola che mette anche al centro della storia i legami: l’amicizia e l’amore, la musica anni 70 da ritmo al racconto, Elio Germano/Giorgio che è il personaggio chiave  dimostra di essere ancora una volta un magnifico attore camaleontico supportato da un cast di livello. Una storia universale che catturerà gli spettatori Netflix.

Perché un’utopia che diventa realtà non può che avere conseguenze imprevedibili, al di là di ogni immaginazione.

Adele de Blasi

Author: Adele De Blasi

Share This Post On

Submit a Comment