Agnus Dei

 

In un convento polacco, nel 1945, la dottoressa francese della Croce Rossa Mathilde incontra un gruppo di suore violentate dai soldati sovietici e incinte. Tra drammi e paure daranno alla luce i bambini e inizieranno una nuova vita.

La regista Anne Fontaine è stata in Polonia dove ha raccolto le testimonianze di questa storia, una delle tante notizie tenute nascoste a tutti, come sono celati i crimini compiuti dall’Armata Rossa. Il coraggio di una giovane suora nell’infrangere le regole rigide del convento per chiedere aiuto al medico e la forza  per rompere con i divieti ospedalieri si incontrano, nel  gelido inverno della natura e dei cuori,  e si alleano a far trionfare la vita sul terrore, i drammi, le rigidità della Badessa, vittima di una religiosità sacrificale. Il mondo del convento, con le sofferenze, le sospensioni, le luci e i sorrisi vibra nella fotografia chiara e nei dialoghi serrati, così che il dramma, ben presente, è alleviato, nonostante aleggi la ferocia dei soldati sovietici, Mathilde, atea e comunista, è lentamente soggiogata da questo mondo nascosto e, pur non cambiando idea, scopre di avere in sè dei sentimenti autentici, di  provare ancora gioia e commozione in un racconto sull’orfanezza e la compassione come è di fatto  il film.

Girato con estrema meticolosità, scarno senza esser ruvido, psicologicamente molto attento, fatto soprattutto di sguardi, i l film deve molto alle attrici: da Lou de Laage (Mathilde) al gruppo di straordinarie  artiste polacche, una meglio dell’altra  per bellezza interiore e intensità espressiva.

Mario Dal Bello

DATA USCITA : 17 novembre
GENERE: Drammatico
REGIA:Anne Fontaine
ATTORI: Lou de Laâge, Agata Buzek, Agata Kulesza, Vincent Macaigne, Joanna Kulig
PAESE Francia
DURATA 115 min.

locandinannnn

 

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento