Disney +: Wanda Vision serie tv

Dopo una lunga attesa, venerdì 15 gennaio 2021 sono approdati su Disney+ i primi due episodi di “WandaVision”, la nuova serie televisiva targata Marvel e che inaugura ufficialmente una nuova era per la Marvel Cinematic Universe. Un incrocio tra Black Mirror e una deliziosa sit-com anni 50/60, questo è “WandaVision” e molto altro ancora: in poche parole, fin dai primi episodi, veniamo catapultati nel magico mondo di Visione (Paul Bettany) e Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen), un mondo ideale, da sogno americano dove i due cercheranno di vivere una vita normale nascondendo i loro poteri ad amici e colleghi.

In particolare la prima puntata sarà incentrata su una cena organizzata per il capo di Visione, mentre per il secondo episodio della serie possiamo subito notare come sia ambientato in un’epoca diversa (probabilmente intorno agli anni 70, visto il notevole cambio di stile). Quello che ha tutte le fattezze di un prodotto meta-televisivo si rivela in realtà un’operazione del tutto innovativa, basti considerare l’uso del bianco e nero e i numerosi inserti presenti negli episodi (come l’elicottero colorato o la sequenza della cena) che arrivano in modo inaspettato, spezzando il ritmo idilliaco e rilassato che caratterizza l’apparente vita dei protagonisti.

Tutto questo non sarebbe stato possibile senza la buonissima prova attoriale di Elizabeth Olsen e Paul Bettany, che qui si mettono in gioco con un mood decisamente molto lontano dall’universo cinematografico di casa Marvel. La mimica facciale e i movimenti tipici della slapstick comedy che i due interpreti ci offrono contribuiscono in maniera efficace al senso di disagio e smarrimento che si prova nel vedere una divertente serie comica nascondere in realtà un oscuro presagio. Ci troviamo cosi davanti ad un prodotto divertente, interessante e particolare, nei due episodi abbiamo imparato a conoscere i protagonisti e ci siamo accorti di qualche ambiguità, lo stile utilizzato cambia da puntata a puntata mantenendo però sempre il suo cordone principale.

Margherita Pieroni

4/5 - (1 vote)

Author: Adele De Blasi

Share This Post On

Submit a Comment