NETFLIX: Falling for Christmas – Film (2022)

In un mondo giustamente pronto a lasciarsi dietro gli anacronismi del nostro tempo, continuiamo ad aggrapparci ad una dolce certezza: i film di Natale. Falling for Christmas è il nuovo film originale Netflix, diretto da Janeen Damian. Siamo in montagna, al freddo e al gelo, pronti ad essere riscaldati dal lussuosissimo Hotel Belmont. È qui che arriva la nostra eroina, Sierra Belmont (Lindsey Lohan), viziata figlia del proprietario, alla ricerca del suo posto nel mondo. Un posto che forse ha già trovato, a fianco del fidanzato Tad Fairchild (George Young), un famoso influencer la cui ossessione sono foto e follower.

Quindi sappiamo bene come andrà: un incidente (una bella botta in testa) rivoluzionerà la vita di Sierra. Fortuna vorrà che la persona giusta si trovi nel posto giusto, al momento giusto. In questo caso specifico, si tratta di Jack Russell (Chord Overstreet), padre, vedovo, belloccio e proprietario di un b&b sulla via del fallimento. Il Northstar Lodge è l’esatto opposto dell’Hotel Belmont, senza lusso e senza sfarzo, un posto rustico, caloroso e accogliente. Forse forse riflette i bei valori andati, la vicinanza degli amici, la bellezza degli amori e la cioccolata calda davanti al camino acceso?

Sappiamo bene come la parola d’ordine di questi film sia la prevedibilità ed è proprio dove risiede la loro bellezza. Natale è sinonimo di tradizione, di rituali tramandati o nuovi, che inevitabilmente diventeranno parte dell’eredità familiare. E i film di Natale non fanno altro che inscriversi perfettamente in questo panorama, nel loro eterno ritorno di luoghi, storie, atmosfere e personaggi. Quindi sì, quella di Falling for Christmas è una storia già vista, già sentita, perfettamente prevedibile. Ma che male c’è nel sapere come andrà a finire?

Claudia Amelia  

Rate this post

Author: Adele De Blasi

Share This Post On

Submit a Comment