Fantafestival – recensione – dreamingcinema

Immancabile come sempre un nuovo e tenebroso appuntamento con il cinema fantastico e horror …. è incominciata così la 37a edizione del Fantafestival. Film e cortometraggi provenienti da ogni parte del mondo si contendono il Pipistrello d’Oro, assegnato da una selezionata giuria nell’ultima serata della manifestazione.  A fare da “teatro” è il cinema Savoy, che ospita per ben cinque giorni, il Fantafestival.

Film nostrani ed esteri, che hanno intrattenuto e deliziato un sempre esigente pubblico di cultori di cinema di genere; un’invitante cerimonia di apertura con uno dei film più apprezzati della manifestazione ovvero Il Culto di Chucky, accompagnato poi, da un’accattivante serata dedicata ad Andrea Marfori, regista del tanto rinomato film Il Bosco 1 – Evil Clutch.  Si sono succeduti poi interessanti incontri incentrati sempre sulla componente fantastica e macabra: da Almost Dead di Giorgio Bruno a The Wicked Gift di Roberto D’Antona, fino a passare a BIZZARRO ITALIANO. Uno sguardo anche all’apparato fumettistico, presentando le novità editoriali di Bugs Comics, con gli editori Gianmarco Fumasoli e Paolo Altibrandi, e gli sceneggiatori Luca Ruocco e Andrea Guglielmino.

Non mancano gli ospiti internazionali, come il celebre “title designer” Dan Perri, col suo Sharkskin e registi nostrani che hanno fatto la storia di un genere come Biagio Proietti (in co-regia con Ciro Ippolito in Alien 2 sulla terra) e Marco Antonio Andolfi, indimenticabile col suo attempato lavoro, La croce dalle sette pietre. “Padrini” della manifestazione gli onnipresenti Sergio Stivaletti e Luigi Cozzi. A concludere la manifestazione l’intrigante lavoro filmico diretto dal regista Michele De Angelis ovvero L’uomo nella macchina da presa, ma soprattutto il bellissimo omaggio ad uno dei registi più rilevanti del genere ovvero il compianto George. A. Romero, proiettando uno dei suoi capolavori ovvero Dawn of the Dead.

 

Alessio Giuffrida

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento