Il figlio sospeso – recensione – film – dreamingcinema

La verità ci rende liberi. Da questa frase evangelica è partito Egidio Termine per sviluppare il suo ultimo film, Il figlio sospeso, prodotto da Mediterranea Productions e in uscita nelle sale questa settimana. La storia racconta il viaggio che Lauro (Paolo Briguglia) compie alla ricerca della sua identità e delle sue vere origini, un viaggio interiore ricco di conflitti iniziato a soli due anni per via della tragica morte del padre. Privo di un passato da ricordare e circondato da paure e incertezze, Lauro verrà scosso dal ritrovamento di un misterioso biglietto che lo costringerà a porsi domande sconvolgenti sulla sua famiglia. Diviso fra due donne, la madre (Aglaia Mora) e una pittrice con cui forse anni prima il padre ebbe una relazione (Gioia Spaziani), il protagonista scoprirà pian piano una verità che mai si sarebbe aspettato di trovare.

Non fatevi ingannare dal titolo e dalla campagna pubblicitaria che accompagnerà la distribuzione dell’opera: questo film non è affatto una riflessione sociale sul delicato tema della maternità surrogata, di utero in affitto non si parla se non citandolo di sfuggita in qualche dialogo. Piuttosto Il figlio sospeso è un drammone convenzionale abbastanza indigesto fin dalle prime sequenze, un film segnato da evidenti problemi tecnici (di sonoro e montaggio) e reso senza capo né coda da una sceneggiatura purtroppo improbabile. Il mistero del protagonista viene subito svelato allo spettatore, il quale per i restanti 80 minuti non riesce proprio ad appassionarsi alle vicende rappresentate e recitate in modo rigido e quasi per nulla empatico.

Il figlio sospeso insomma non convince proprio, risultando purtroppo un’opera dal ritmo troppo piatto e incapace di commuovere per via di una narrazione confusa e lontana dalla profondità che si sperava. Il finale da tutti felici e contenti è la goccia che fa traboccare il vaso, si poteva fare decisamente di più.

Andrea Tiradritti

DATA USCITA : 23 novembre 2017
GENERE : Drammatico
REGIA:  Egidio Termine
ATTORI:  Paolo Briguglia, Gioia Spaziani, Aglaia Mora, Laura Giordano, Egidio Termine.
DISTRIBUZIONE : Mediterranea
PAESE : Italia
DURATA: 89 min.

locandina-il figlio sospeso-dreamingcinema

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento