In guerra – Film (2018)

In guerra, il film diretto da Stéphane Brizé, racconta il conflitto fra un corposo numero di operai e degli alti dirigenti di una fabbrica in chiusura. Dopo aver promesso stabilità lavorativa a 1100 operai, i dirigenti di una fabbrica decidono improvvisamente di chiudere i battenti. Uno degli operai, si batte in prima fila contro questa scellerata decisione, scaturendo un vero e proprio “conflitto” fra i lavoratori stessi e il padronato. Tanto azzardata quanto efficace, la scelta di utilizzare un tratto – allegoria dovuta – “filo-bellico” per mostrare le difficoltà del mondo del lavoro ai giorni nostri. In guerra – En Guerre titolo originale – rappresenta “l’urlo sociale” della classe operaia, come sempre vessata dalle solite ingiustizie lavorative.

Attraverso l’impiego di un “manifesto vivente”, nello specifico il celebre attore Vincent Lindon – già protagonista nel film La legge del mercato – il regista Stéphane Brizé sceglie di trattare sensibilmente una problematica contemporanea ma soprattutto universale nel tentativo di scuotere le coscienze di tutti. La precarietà lavorativa di oggi, la solita situazione aleatoria di una stabilità promessa ma mai conseguita, sono gli aspetti – purtroppo realistici – che compongono questo poderoso affresco sociale diretto da un eccellente regista.

In guerra – nonostante sia un film – rappresenta una delle pochissime realtà rimaste, di una sinistra operaia oramai perduta.

Alessio Giuffrida

DATA USCITA : 15 novembre 2018
GENERE : Drammatico
REGIA: Stéphane Brizé.
ATTORI:  Vincent Lindon, Mélanie Rover, Jacques Borderie, David Rey.
DISTRIBUZIONE : Accademy Two
PAESE : Francia
DURATA: 105 min

in guerra-poster-dreamingcinema

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento