Hacksaw Ridge

Il soldato Desmond Doss, un obiettore di coscienza, è il nuovo eroe di Mel Ghibson, medaglia d’oro della Marina americana per aver salvato molti soldati nel conflitto a Okinawa, ben 75 soldati vennero portati in salvo senza uso delle armi,  un uomo semplice dai forti valori morali e religiosi, un eroe  con un coraggio fuori dal comune. La filmografia di Mel Ghibson, ha fatto sempre molto discutere perchè giudicato politicaly not correct,insieme a Clint Eastwood fa parte di una piccola schiera di cineasti autonomi. Il ruolo di Doss è affidato allo straordinario Andrew Garfield, un film potente con immagini forti di una guerra, che distrugge tutto e gronda sangue. Come in The Passion, il regista fa scorrere fiumi di sangue, corpi mutilati, la guerra di Gibson non dà scampo, ma il coraggioso Desmond Doss dotato solo del suo elmetto e della sua Bibbia da cui non si separa mai, soccorre senza tregua i feriti portandoli sulle spalle, incurante delle bombe che esplodono e i mitragliatori che non smettono mai di sparare, porta solo con se garze e morfina, ma è la fede che lo sorregge.

L’eroe è anche animato da un grande amore per la moglie la bella infermiera Doroty-Teresa Palmer, il pensiero di lei e la fede, gli danno la forza e il coraggio che lo porta a sfidare tutto. In un momento critico per le guerre e il terrorismo, il messaggio del regista arriva forte e chiaro, contrario all’uso delle armi,pacifista, Mel Ghibson sostiene che non bisogna amare le guerre ma vanno amati i guerrieri e quando arrivano soldati alla Desmond Doss vanno trattati come veri eroi.

Dotato di grande suggestione, un ritratto di grande bellezza di un uomo che da solo ha sfidato la guerra diventando l’eroe.

Adele de Blasi

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento