Hammamet – Dreamingcinema.it

Hammamet riflette su uno spaccato scottante della nostra storia recente. Sono passati vent’anni dalla morte di uno dei leader piuù carismatici e più discussi del nostro paese Bettino Craxi, il suo nome ha riempito le cronache, prime pagine dei giornali e oggi il silenzio più assoluto, viene rimosso senza appello. Il film si basa su testimonianze reali, non vuole essere ne un manifesto militante ne una cronaca fedele. Il processo narrativo ha l’andamento di un thriller e si sviluppa su tre binari: il re caduto, la figlia Anita che lotta per la vita del padre e un ragazzo misterioso che entra nel loro mondo e cerca di scardinarlo dall’interno.

Gianni Amelio non si concentra sulla figura del politico ma guarda all’uomo, non è ne ai suoi trascorsi politici ne sulla sua caduta ma il racconto si focalizza sugli ultimi mesi di vita e sul suo rapporto con figlia Anita chiamata così in onore di Anita Garibaldi, donna forte e appassionata. Il rapporto padre-figlia nasce da tre donne più forti degli uomini Elettra/Agamennone, Cassandra/Priamo, Cordelia/Re Lear che aiutano il genitore e lottano contro il fato, la chiave di lettura è decisamente scespiriana-kafkiana. Pierfrancesco Favino è un attore straordinario che è entrato totalmente nel personaggio studiando con attenzione la gestualità di Craxi, l’andatura, il piccolo vezzo di toccarsi gli occhiali, il timbro di voce, coadiuvato da un team di trucco eccellente  (Andrea Leanza e Federica Castelli)   che ha lavorato con  lui 5 ore e mezzo per trasformarlo. Nel film c’è un ragazzo misterioso che entra e esce dalla villa immersa negli ulivi una sorta di antagonista, che cosa cerca… forse giustizia porta con se uno zaino dove ha una pistola, non faremo spoiler affinché il thriller possa comunicarci tensione e mistero. Nessuno dei protagonisti è chiamato con il suo nome, un breve flash ci mostra il congresso del PSI dove i famosi garofani rossi simboli del partito sono miseramente ai suoi piedi quasi a simboleggiare un imminente disfatta. Un progetto molto ambizioso che Gianni Amelio porta avanti guardando con tristezza e tenerezza alla caduta di un uomo e alla malattia e alla sua inesorabile fine, a tratti il film pecca di eccessiva lentezza, i personaggi che accompagnano Craxi la figlia Anita e il ragazzo Fausto sono quasi inesistenti.

Un Favino al massimo che ha superato se stesso in questa prova attoriale consacrandosi nell’olimpo dei grandi attori americani, purtroppo se ci aspettavamo di capire qualcosa in più di un politico che ha fatto la storia del Novecento rimarremo delusi.

Adele de Blasi

DATA USCITA : 9 gennaio 2020
GENERE : Drammatico
REGIA: Gianni Amelio
ATTORI:   Pierfrancesco Favino, Livia Rossi, Luca Filippi, Silvia Cohen, Alberto Paradossi
DISTRIBUZIONE : 01 Distribution
PAESE : Italia
DURATA:126 min.

hammamet

4 (80%) 1 vote

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento