Hotel Gargarin (2018) – dreamingcinema.it

Se vuoi essere felice, comincia. Questa celebre citazione di Lev Tolstoj fa da sfondo a Hotel Gagarin, primo lungometraggio del regista torinese Simone Spada, precedentemente autore di alcuni corti e documentari e aiutoregista in diversi film di successo. Cinque italiani senza arte né parte si troveranno all’improvviso protagonisti di un incredibile viaggio in Armenia per la realizzazione di un film scritto da Nicola Speranza (Giuseppe Battiston), professore liceale di storia e grande appassionato di cinema. Lo scoppio della guerra al confine però sconvolgerà subito i loro piani, costringendoli di fatto a passare le loro giornate rinchiusi nel deserto Hotel Gagarin che li ospita. Qui impareranno a conoscersi e scopriranno forse che lo strambo progetto del film era macchiato d’inganno fin dall’inizio, eppure cercheranno comunque il modo di fare cinema, realizzando i loro sogni e quelli delle persone che incontreranno durante la loro permanenza.

Oltre a Battiston, il film mostra un cast di tutto rispetto. Claudio Amendola, Luca Argentero, Barbora Bobulova e Silvia D’Amico sono gli altri componenti della sgangherata troupe assoldata per girare il film, mentre Caterina Shulha per via della conoscenza della lingua straniera farà loro da interprete. Hotel Gagarin è una commedia che ha nell’approfondimento del tema metacinematografico la sua idea migliore e maggiormente riuscita, così come interessante è la scelta di ambientare il film in un solo luogo, quello dell’albergo, che si fa presto metafora della necessità emotiva da parte dei personaggi di rinascere lontano dalla vita di prima. Detto questo, il film nel complesso ci è apparso modesto e privo della forza e originalità necessarie per fare della sua comicità uno stimolo per lo spettatore. Le relazioni che si instaurano fra i vari personaggi sono forse troppo inverosimili e non sfruttate a pieno dal punto di vista registico, dando adito all’impressione uscendo dalla sala di aver assistito a una simpatica favola, purtroppo eccessivamente edulcorata e ingenua per fare breccia nel pubblico.

Hotel Gagarin è un film che sfrutta la magia del cinema per rappresentare quei sogni e quegli incontri che possono cambiare la vita, eppure in questo caso l’idea supera di gran lunga la sostanza e ne rende evidenti i limiti.

Andrea Tiradritti

 

 

DATA USCITA : 24 maggio 2018
GENERE : Commedia
REGIA: Simone Spada
ATTORI:  Claudio Amendola, Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova, Silvia D’Amico
DISTRIBUZIONE : Altre Storie
PAESE : Italia
DURATA:

hotel gagarin-poster-dreamingcinema

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento