Il 55° festival dei popoli

L’alluvione nelle rare immagini di “Firenze, novembre ‘66”
e il doc sulla casa di moda Dior al 55° Festival dei Popoli

 

Dominique Auvray e Vincent Dieutre incontreranno il pubblico all’Istituto Francese

Domenica 30 novembre 2014

La terza giornata del 55° Festival dei Popoli inizierà al Cinema Odeon con Matinée Firenze, un evento (ad ingresso gratuito) dedicata alla città. Alle 11.15 proiezione di Firenze, Novembre ‘66 di Mario Carbone (Italia, 1966, 23’), che documenta la devastante alluvione che sommerse la città, gli aiuti spontanei arrivati da tutta Italia, i danni subiti dal patrimonio artistico. Il commento del film venne scritto da Vasco Pratolini e interpretato da Giorgio Albertazzi. Nell’occasione il festival sarà lieto di accogliere a Firenze Mario Carbone, maestro del cinema documentario. A seguire Maldarno di Duccio Ricciardelli e Tayu Vlietstra (Italia, 2014, 52’), un film che si sviluppa lungo il corso dell’Arno e che testimonia il legame profondo che lega i fiorentini al proprio fiume, simbolo e cuore della città. Alla presenza dei registi.

 

Tra gli eventi speciali segnaliamo la prima italiana di Dior and I (Francia, 2014, 90′) di Frédéric Tcheng (cinema Odeon, ore 21.00), un viaggio all’interno della celebre Maison Dior. Il film ci conduce all’interno di uno degli atelier di moda più famosi del mondo raccontando il debutto di Raf Simons, dal 2012 direttore artistico della leggendaria casa di moda. Il film documenta alle varie fasi della creazione della sua prima collezione per Dior: dall’ideazione dei modelli alla realizzazione dei capi d’abbigliamento, frutto del lavoro instancabile di sarte e cucitrici di straordinaria abilità.

Dior and I arriverà in Italia grazie a MYmovies.it in collaborazione con Wanted, e sarà in sala l’11, 12 e 13 maggio 2015 distribuito da The Space Movies e Universal Pictures International Italy.

 

 

Alle ore 16.00 presso l’Istituto Francese (ingresso libero) i registi Dominique Auvray e Vincent Dieutre incontreranno il pubblico del festival. L’incontro sarà moderato dal critico cinematografico Bruno Roberti. Alle 17.30 si apre l’omaggio a Dominique Auvray con la proiezione del suo documentario Duras et le cinéma (Francia, 2014, 60’), attraverso il quale la regista ci accompagna alla scoperta del cinema di Marguerite Duras. Alle 19.00 Le camion (Francia, 1977, 76’) di Marguerite Duras opera sperimentale presentata a Cannes nel 1977, con protagonisti la Duras stessa e l’attore Gerard Depardieu.

 

I luoghi del festival: Cinema Odeon Firenze Piazza Strozzi, 2 (055/214068); Spazio Alfieri, Via dell’Ulivo, 6 (055/5320840); Istituto Francese di Firenze Piazza Ognissanti 2R (055/2718801); Doc at Work, Auditorium S. Apollonia Via San Gallo 25 ,Firenze.

 

 

 

 

 

 

Author: Adele De Blasi

Share This Post On

Submit a Comment