Il cinema al nastro di partenza: Rifkin’s Festival

Rifkin’s Festival

 

 

Con Wallace Shawn, Gina Gershon, Louis Garrel, Elena Anaya, Sergi López e Christoph W altz 

 

Link al poster: https://drive.google.com/drive/folders/1DXeFN0U_yA0PoJqWrHhsTHpQDjQtBzLL?usp=sharing

Link al trailer 90’: https://drive.google.com/drive/folders/12RMi-0aWvq_P0ecNjJygAUdYGG6J0aT9?usp=sharing

Link al trailer 60’: https://drive.google.com/drive/folders/1hb1pYfKppvVOSEnC1JWqwDzyzs_UC43I?usp=sharing

Link alle foto: https://drive.google.com/drive/folders/165hMIyWB9PY0qcjyrKCSZbJtR35vbrvL?usp=sharing

Pb in allegato

 

Realizzare Rifkin’s Festival è stata una grande gioia, soprattutto grazie a Vittorio Storaro e alla sintonia che ci ha legati durante le riprese. Spero che questo film, in un periodo così difficile, restituisca al pubblico il grande piacere di tornare in sala” dichiara Woody Allen.

“Rifkin’s Festival” scritto e diretto da Woody Allen, uscirà esclusivamente nei cinema italiani dal prossimo 6 maggio, la pellicola che Vision Distribution distribuirà nelle sale cinematografiche italiane per festeggiare la riapertura nazionale. Una coproduzione Italia-Spagna realizzata da The Mediapro Studio, Gravier Productions e Wildside.

“Rifkin’s Festival” è interpretato da un grande cast internazionale di vecchie e nuove conoscenze del maestro: Wallace Shawn, che aveva lavorato già molte volte con lui fin dai tempi di “Radio Days”, Gina Gershon, Louis Garrel, Elena Anaya, Sergi López e Christoph Waltz.

 

Il film sarà distribuito su tutto il territorio nazionale, nei principali cinema e circuiti di qualità e accompagnerà l’apertura progressiva delle altre sale nelle prossime settimane.

SINOSSI: Mort Rifkin (Wallace Shawn) è un ex professore e un fanatico di cinema sposat.o con Sue (Gina Gershon), addetta stampa di cinema. Il loro viaggio al Festival del cinema di San Sebastian, in Spagna, è turbato dal sospetto che il rapporto di Sue con il giovane regista suo cliente, Philippe (Louis Garrel), oltrepassi la sfera professionale. Il viaggio è però per Mort anche un’occasione per superare il blocco che gli impedisce di scrivere il suo primo romanzo e per riflettere profondamente. Osservando la propria vita attraverso il prisma dei grandi capolavori cinematografici a cui è legato, Mort scopre una rinnovata speranza per il futuro. Con il suo consueto surreale umorismo, Woody Allen mescola situazioni al limite dell’assurdo con storie dall’intreccio romantico a tratti amare.

Il direttore della fotografia è Vittorio Storaro, la scenografia è di Alain Bainée, il montaggio di Alisa Lepselter, i costumi di Sonia Grande e le musiche di Stephane Wrembel.

 

Durata 92 minuti

 

Una produzione

The Mediapro Studio, Gravier Productions e Wildside

 

Una distribuzione

 

#soloalcinema

 

Ufficio stampa film

Marinella Di Rosa | Cell. +39 335 7612295 | E-mail marinella.dirosa7@gmail.com

 

Ufficio stampa Vision Distributio

Author: Adele De Blasi

Share This Post On

Submit a Comment