La fuga (2019) – dreamingcinema.it

Silvia è una bambina di dieci anni molto intelligente e curiosa, e che a scuola ha ottimi risultati. Tra le mura di casa, però, l’atmosfera è molto pesante: la madre (Donatella Finocchiaro) soffre di una depressione invalidante, che la costringe a rimanere tutto il giorno stesa a letto, nel buio totale ed in preda all’ansia. Il padre (Filippo Nigro), invece, si ritrova impotente di fronte alla malattia della moglie e finisce col trascurare i figli. Silvia ha un sogno da diverso tempo: visitare Roma. Il sogno, però, viene continuamente rimandato dal padre che non vede miglioramenti nella condizione della moglie. Dopo l’ennesima richiesta inascoltata da parte di suo padre, Silvia, decide di recarsi alla stazione di Pistoia da sola, e prendere il primo treno per Roma. Qui stringerà amicizia con una ragazzina di etnia rom che l’accompagnerà lungo il viaggio.

“The Escape”, nome inglese dell’opera che in Italia uscirà con il titolo: “La fuga” , è stata presentata in anteprima al Woodstock Film Festival di New York, dove ha vinto il premio come “Miglior film straniero”. La regista Sandra Vennucchi ha raccontato come la storia del film (sua opera prima) sia in parte autobiografica, rispecchiando il suo desiderio di evadere dalla quotidianità della sua infanzia per avventurarsi tra le vie della città eterna. Il lungometraggio si presenta piacevole, e scorre rapidamente nello svolgimento della trama. Buona la recitazione di Donatella Finocchiaro e di Filippo Nigro, che però risultano comunque al di sotto del loro livello abituale. Le loro parti non si limitano ad essere semplici comparse, ma restano presenti fino al termine della narrazione. Buona anche l’interpretazione della giovanissima Lisa Andreozzi (Silvia) che ha interpretato il suo primo ruolo all’interno di un film, il cui cast attoriale, presenta principalmente attori non professionisti (come i ragazzi del campo rom), ma questa scelta non toglie forza alla narrazione, anzi, la caratterizza dandole maggiore veridicità.

Nonostante le evidenti difficoltà degli attori più inesperti, “La fuga” è una pellicola di formazione dove il viaggio diventa un percorso introspettivo sia per la protagonista stessa che per le persone che la circondano. Questo viaggio porterà sì preoccupazione, ma sopratutto un riavvicinamento emotivo.

Matteo Battilani

https://www.ivid.it/trailer/film/2019/la-fuga/trailer-italiano-29369.html

DATA USCITA :  7 marzo 2019
GENERE : Drammatico
REGIA: Sandra Vannucci
ATTORI:  Donatella Finocchiaro, Filippo Nigro, Lisa Ruth Andreozzi, Madellena Halilovic, Andrea Atzei
DISTRIBUZIONE :  Lo Scrittoio
PAESE : Svizzera, Italia
DURATA: 80 min.

locandina-la fuga -dreamingcinema

 

 

 

 

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento