La leggenda di Bob Wind

Attraverso la spasmodica ricerca intrapresa da Anna (Lavinia Longhi), una giornalista italo-francese sulle tracce di una vicenda che potrebbe far luce sul suo passato, lo spettatore entrerà a piccoli passi nel mondo fantastico, e un po’ sgangherato, di colui che influenzò un’intera generazione di artisti: Roberto Cimetta.

Ispirandosi alla vita di un uomo folle e creativo, morto nel 1988 all’età di 39 anni, Dario Migianu Baldi porta sul grande schermo la toccante e poco nota storia di una persona libera da preconcetti e sovrastrutture mentali: un attore, regista, e direttore artistico di numerose compagnie d’avanguardia che dedicò l’esistenza al teatro. La Leggenda di Bob Wind ha il grande pregio di raccontare un personaggio unico nel suo genere. Sì, perché nonostante Cimetta sia vissuto negli anni Settanta, periodo d’oro per gli sperimentalisti di ogni forma ed estrazione sociale, una coerenza visionaria come la sua fu, allora come oggi, una bellissima novità.

Questo ragazzo, sbarcato a Roma dalle Marche, viene dipinto come un vulcano di idee in cui fantasia e voglia di umanità si intrecciano fino a formare una fitta rete di energia positiva che catturerà lo spettatore fin dai primi minuti di proiezione: fuochi d’artificio colorati di genialità. Grazie al bravissimo Corrado Fortuna, che nei panni del protagonista dà prova di grande talento interpretativo, l’intera platea rimarrà incuriosita da questo bizzarro ‘teatrante’: un uomo innamorato della vita e delle sue mille sfumature. E’ quindi un peccato che la riuscita dell’opera di Migianu Baldi venga minata sia da un’eccessiva dilatazione del tempo tra i dialoghi, che da un utilizzo esagerato di flashback. Due elementi, questi, che purtroppo renderanno la narrazione appesantita e   a tratti poco fluida. In compenso, uno dei punti forti del film è la fotografia: gli scorci di piccoli paesi delle Marche, insieme ai paesaggi del Trentino, sono per gli occhi un vero piacere.

La Leggenda di Bob Wind non è dunque un’opera perfetta, ma a volte, si sa, la perfezione non è poi tutto.

Silvia Fabbri

DATA USCITA : 10 novembre 2016
GENERE: Drammatico
REGIA:  Dario Baldi
ATTORI: Corrado Fortuna, Lavinia Longhi, Ivan Franek, Paolo Briguglia, Elisabetta De Vito
DISTRIBUZIONE Mariposa Cinematografica
PAESE Italia
DURATA90 min.

locandinaokkkk

Author: Adele De Blasi

Share This Post On

Submit a Comment