Mandibules – Due uomini e una mosca

Mandibules – Due uomini e una mosca è l’ultimo film del regista francese Quentin Dupieux. La storia segue le vicende di due amici squattrinati, Jean-Gab (David Marsais) e Manu (Grégoire Ludig), impegnati in un lavoretto all’apparenza semplice: consegnare una valigetta in cambio di cinquecento euro. Nel rubare una vecchia auto per il viaggio, trovano nel cofano una mosca gigante e i piani prendono un’altra piega. Senza scomporsi più di tanto decidono di addestrarla nell’arte del furto, con il sogno di diventare ricchi. Per farlo serve cibo ed è così che la loro avventura assume risvolti sempre più imprevedibili tra roulotte in fiamme e donne borghesi in vacanza.

La premessa potrebbe ricordare una delle tante vicende tragicomiche scritte e dirette dai fratelli Coen. I protagonisti, non a caso, vengono coinvolti in una situazione sorprendente da cui sperano di ricavare soldi facili. Il fato ha il suo peso nella storia ma siamo lontani da quella vena nichilista che ha reso riconoscibile i due cineasti americani. Il film di Dupieux si allontana da qualsiasi rischio di derivazione e prende sin da subito una sua strada realizzando un’opera in cui il nonsense ha perfettamente senso. Anzi è una regola che si accetta senza alcun problema. Come nei suoi film precedenti, dimostra ancora una volta di saper giocare con il grottesco senza perdere mai di vista né la storia né i personaggi.

I due comici Grégoire Ludig e David Marsais risultano sin dall’inizio simpatici nei panni di questi strampalati antieroi e non perdono mai di credibilità. Due tipi non troppo svegli ma uniti da un’amicizia sincera e fraterna che permetterà a entrambi di superare alterne sventure. Nota di merito anche per l’attrice Adèle Exarchopoulos, la famosa protagonista di La vita di Adele, qui interprete di un personaggio stravagante ma ben più sveglio di quanto sembra. Mandibules – Due uomini e una mosca è un insieme di generi (commedia nera, heist movie e fantasy) originale e perfettamente congegnato. Una visione leggera, una boccata d’aria per lo spirito in tempi tanto cupi e assurdi. Ricordiamo che il film sarà nelle sale dal 17 giugno, distribuito da I Wonder Pictures.

Laura Sciarretta

Author: Adele De Blasi

Share This Post On

Submit a Comment