Mostra del cinema di Venezia 76 : The new Pope

Il premio Oscar Sorrentino continua a intrigare e stupire con The New Pope , a Cinecittà ricostruisce la Cappella Sistina e la  Pietà. la sua follia narrativa continua a stupirci. Lenny Belardo il papa (Jude Law) Pio XII, in coma irreversibile nella prima stagione e il Vaticano è in subbuglio si cerca un sostituto carismatico ma Sorrentino che è avvezzo ai colpi di scena ha lasciato un dubbio negli spettatori sulla sorte del Papa. Lenny dorme accudito nel suo sonno da una tenera suorina che veglia su di lui. Il cardinale Voiello (Silvio Orlando) non vuole più aspettare e individua nello snob sir John Brannox (John Malkovich) il suo sostituto, ma il nuovo Papa è” fragile come una porcellana” moderato e molto lontano dalla santità di Lenny che beve cherry coke zero e fuma, nel mondo sorrentiniano tutto può cambiare e Lenny si sveglia dopo un anno chiedendo una cherry coke zero, il suo risveglio crea gioia nei fedeli che lo interpretano come un miracolo. Ma ci sono nel Vaticano due Papi, nel mondo incombe la minaccia del terrorismo con un grande attentato fatto da terroristi dell’Islam.

 La fotografia fatta da Bigazzi coglie luci e ombre, i protagonisti sono tutti attori di grande livello, Cecile de France, Javier Camara, Silvio Orlando, John Malkovich, Jude Law, Ludvine Seigner.  Ci sono le solite genialate alla Sorrentino, corpi nudi e una Cecile de France che si masturba con lo smartphone acceso e poi una chicca nel trailer Jude Law che cammina sul una passerella si legno con un piccolo slippino bianco attorniato da uno stuolo di signorine. Siamo in grande attesa per la seconda stagione che sovrebbe arrivare a novembre.

Adele de Blasi

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento