Mostra del cinema di Venezia 765 : La Mafia Non È Più Quella Di Una Volta

Nel 2017, 25 anni dopo le stragi di Capaci e Via D’Amelio, nelle quali morirono i magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Franco Maresco decide di girare un documentario per indagare come i palermitani affrontano il ricordo di quelle tragedie. Decide di farlo seguendo prima Letizia Battaglia, fotografa che, per decenni, ha raccontato con il suo lavoro gli orrori della mafia e Ciccio Mira, colorito organizzatore di eventi e conduttore televisivo, intento a organizzare un concerto in piazza di cantanti neomelodici in ricordo di Falcone e Borsellino, nonostante, quando intervistato, dimostri una certa nostalgia per la mafia di una volta.

Sospeso tra realtà e finzione, il nuovo, straordinario film di Maresco è un’amara e tragicomica analisi del rapporto tra Palermo, i palermitani e il ricordo delle stragi mafiose. La Battaglia cammina atterrita tra i coloriti manifestanti della marcia in ricordo di Falcone e Borsellino chiedendosi se tali occcasioni siano divenute, ormai, vuote celebrazioni di circostanza. Agli antipodi, il racconto della vita di Ciccio Mira e del suo grottesco circo di pseudo talenti è il ritratto di una Sicilia e di un’Italia senza memoria e senso civico, una realtà agghiacciante alla quale non si riesce a credere, con il loro stoico rifiuto a dire “No alla Mafia”.

Un’opera intelligente e divertente, nel suo essere fortemente drammatica, premiata giustamente con un Premio Speciale dalla Giuria presieduta da Lucrecia Martel.
Micheke Innocenti
Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento