NETFLIX: After Life – Stagione 1

Tony (Ricky Gervais) ha perso sua moglie Lisa (Kerry Godliman) a causa di un cancro al seno. Adesso è costretto a vivere la sua vita da solo, a guardare ogni giorno i video della sua vita coniugale perduta con al suo fianco soltanto Brandy, il suo cane. Tony abita in una piccola cittadina inglese, dove lavora per un piccolo giornale locale alle dipendenze di suo cognato Matt (Tom Basden), che cerca in tutti i modi di aiutarlo a trovare un modo per tornare a vivere serenamente. Peccato che Tony, in preda a una forte depressione, abbia deciso di vivere il resto della sua vita senza nascondere mai quello che pensa agli altri, senza un minimo di pietà verso il prossimo, che si tratti del suo nuovo postino (Joe Wilkinson) o dei suoi colleghi Kath (Diane Morgan) e Lenny (Tony Way). Forse soltanto i consigli lasciatigli da sua moglie in un video girato dal suo letto in ospedale e gli incontri con la neo assunta Sandy (Mandeep Dhillon), una giovane aspirante giornalista affascinata dalla sua sfacciataggine e con Anne (Penelope Wilton), una donna il cui marito è seppellito accanto alla moglie di Tony lo aiuteranno a ritrovare almeno una parte della sua umanità.

Torna Ricky Gervais, con il suo nerissimo senso dell’umorismo forse non adatto a tutti che, però, anche a questo giro fa centro, regalandoci una toccante storia umana di disperazione che riesce, con intelligenza e un mix perfetto di comicità e drammaticità, a far riflettere su cosa voglia dire perdere una persona amata e trovarsi costretti a ricostruire una vita quando tutto sembra perduto. E, al contrario del passato, sembra quasi che, dopotutto, a questo giro Gervais veda un barlume di speranza per il protagonista della storia che egli stesso porta sullo schermo in maniera impeccabile, coadiuvato da uno straordinario cast di comprimari.

Michele Innocenti

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento