NETFLIX : Lavoro a mano armata

 

Ziad Doueiri – allievo di Tarantino  porta sullo schermo il romanzo  giallo-noir Cadres noirs del parigino Pierre Lemaitre un tema di forte attualità. Alain Delambre ha cinquantasette anni, una moglie e due figlie ormai adulte. Una vita passata a lavorare come responsabile delle risorse umane. Poi la crisi, il licenziamento, la disoccupazione. Un lavoretto per tentare, con scarso successo, di far quadrare i conti. E all’orizzonte la seconda chance, quella che può ridare un senso a tutto: un nuovo lavoro, che sembra ritagliato sul suo percorso professionale. Da non crederci, alla sua età. Alain però ci crede, vuole crederci. Per via della speranza, «quella canaglia», come direbbe Charles, l’unico vero amico che gli è rimasto, un barbone che vive dentro un furgone . Ed è grazie a questo  Alain inizia a scivolare in una serie di situazioni poco chiare, l’uomo è pronto a tutto pur di ritrovare la vita che ha perso, pur di riuscire a tirare su la testa e a guardare di nuovo le figlie negli occhi. È pronto anche ad allontanarsi dall’amata moglie Nicole, quando lei inizia a porre troppe domande. Alain, ha un test da superare per essere assunto, partecipare a un gioco di ruolo, organizzato per mettere alla prova i quadri di una grande azienda, per Nicole non è accettabile. Ma il signor Delambre è un uomo che non vuole diventare l’ennesima vittima della crisi, vuole lavorare, e il lavoro è pronto a prenderselo, se necessario, anche a mano armata.
Pierre Lemaitre, maestro del noir e vincitore del Premio Goncourt 2013, trae spunto da un fatto di cronaca per scrivere un romanzo di scottante attualità in cui la realtà della disoccupazione diventa una storia di violenza, psicologica e fisica, Lavoro a mano armata è una storia del nostro tempo, vera come nessuno l’ha mai raccontata.

Eric Cantona/Alain Delambre,  grande nelle vesti di un uomo ferito, disperato alla ricerca di come scardinare un sistema marcio  portandolo verso il punto di non ritorno dell’esasperazione e dell’accettazione di qualunque proposta per continuare a sentirsi vivo e utile alla società, Dorfmann /Alex Lutz, egocentrico, un Dio con il mondo degli affari  capace di architettare una simulazione di rapimento dei suoi dipendenti, per testare la loro lealtà. Una grande serie tv che ci porta nei meccanismi più biechi del potere e dove:  Nessuno è mai del tutto colpevole, e nessuno è mai totalmente innocente .

Adele de Blasi

https://www.netflix.com/title/81019037

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento