NETFLIX: Love and monsters

Love and monsters è il secondo film da regista di Michael Matthews. Si tratta di un film del 2020 sbarcato direttamente su Netflix il 14 aprile. Da sette anni l’umanità è costretta a vivere sottoterra a seguito di un’apocalisse nucleare che ha trasformato animali a sangue freddo in mostri giganteschi. Nonostante i pericoli della superficie, il giovane e impacciato Joel Dawson (Dylan O’Brien) è deciso a raggiungere Aimee (Jessica Henwick), la ragazza di cui è da sempre innamorato.

Love and monsters le premesse offerte dalla trama dicono ben poco di originale e il film  mostra più di un debito all’immaginario post apocalittico recente. Basti pensare a pellicole come Mad Max e Io sono leggenda o alle narrazioni videoludiche di Fallout e The Last of Us. La regia di Mattheus però si muove su toni ben più leggeri che fanno prendere alla storia tutt’altra direzione. La scrittura, in perfetto equilibrio tra ironia e buoni sentimenti, rende il racconto appassionante dall’inizio alla fine. Ogni creatura è ben caratterizzata e gli effetti speciali (nominati all’Oscar) sono funzionali all’azione. Il look vagamente fiabesco dona quel senso di meraviglia tipico di certo cinema anni Ottanta. Film a cui Mattheus sembra guardare con rispetto inserendo gustose citazioni ad un cult come il Tremors di Ron Underwood.

Dylan O’Brien incarna ottimamente un giovane goffo e impacciato, ma pronto a tutto per amore, forte della sua natura gentile e leale. Il suo viaggio, ricco di imprevisti e sorprese, lancia un insegnamento forse semplice ma genuino visti i tempi che viviamo. Quello di affrontare le paure che ci bloccano e vivere la vita senza accontentarsi di sopravvivere. Love and monsters si dimostra così una visione piacevole e divertente che lascia soddisfatti e carichi di ottimismo.

Laura Sciarretta

Author: Adele De Blasi

Share This Post On

Submit a Comment