Nome di donna (2018) – dreamingcinema.it

Nina (Cristiana Capotondi) si trasferisce da Milano in un piccolo paese della Lombardia, dove trova lavoro in una residenza per anziani facoltosi. Un mondo elegante, quasi fiabesco. Che cela però un segreto scomodo e torbido. Quando Nina lo scoprirà, sarà costretta a misurarsi con le sue colleghe, italiane e straniere, per affrontare il dirigente della struttura, Marco Maria Torri (Valerio Binasco) in un’appassionata battaglia per far valere i suoi diritti e la sua dignità.

Marco Tullio Giordana, esplora la condizione del mondo femminile con un occhio molto critico verso la violenza nei confronti delle donne, che si perpetua in tutti gli strati sociali e nel mondo del lavoro. Nina (Cristiana Capotondi) decide di uscire allo scoperto e denunciare l’abuso subito, le molestie sono ormai nell’occhio del cciclone dopo il caso Weinstein, il regista coglie l’occasione per ritornare a parlare di sociale puntando il dito sulle disparità  e sulle molestie, in modo asciutto e forse poco convincente visto la complessità del problema e il carico di dolore che ogni donna che ha subito abusi si porta dietro. Un ritratto attuale di una donna fragile, che ha bisogno di lavorare, una Cristiana Capotondi dal viso stanco e afflitto, che non grida il suo dolore, tutto molto superficiale, in sordina mantenendo una raffinatezza tipica del regista. Con un tema così scottante bisognava spingersi oltre, tutto resta in superfice, quello che manca totalmente è l’empatia verso una donna abusata, i personaggi ambigui e distorti di Valerio Binasco e Bebo Storti pur nella loro bravura non riescono a dare la tensione emotiva richiesta, brava l’esordiente Stefania Monaco che anche se relegata in un piccolo ruolo (Giovanna) dimostra di avere talento.

Quelo che manca è l’emozione, la seconda parte del film si trasforma in un thriller legale senza alcun brivido, freddo e lontano dalla drammaticità richiesta, il regista non rischia ma si limita al racconto. Niente di nuovo su un tena sociale così dibattuto, che ci lascia totalmente indifferenti.

Adele de Blasi

 

 

 

DATA USCITA :  8 marzo 2018
GENERE : Drammatico
REGIA: Marco Tullio Giordana
ATTORI:   Cristiana CapotondiValerio BinascoStefano ScandalettiMichela CesconBebo Storti
DISTRIBUZIONE : Videa
PAESE : Italia
DURATA: 90 min.

nome di donna - poster - dreamingcinema

2.5 (50%) 2 votes

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento