Una notte di 12 anni (2019) – dreamingcinema.it

Rosco, Nato e Josè Mujica vivono una prigionia lunga 12 anni durante gli anni della dittatura in Uruguay. I tre detenuti tra un penitenziario e l’altro saranno ridotti in condizioni non conformi ai prinicipi base della dignità umana. Una notte lunga dodici anni che vivrà il suo epilogo con il ritorno della democrazia.

Una notte di 12 anni è un dramma carcerario imponente. Un lavoro a più livelli dal momento che oltre l’aspetto storico rievocato con maestria giocando sul piano temporale, si alterna quello del dibattito esistenziale che ne deriva. In primo luogo si racconta la straordinaria capacità di resistenza che dimostra l’uomo in condizioni estreme. A detta delle persone a cui si ispirano i protagonisti del film quei 12 anni furono i più orrendi delle proprie vite, ma contestualmente li rimpiangono avendo avuto la possibilità di essere se stessi come non gli sarebbe mai più capitato. Un inno alla resistenza che proiettato sul grande schermo non può che indurre una catarsi, nonostante le barbarie che vengono mostrate allo stesso tempo.  Difatti il regista non punta sul dibattito politico, ma piuttosto a regalarci una testimonianza dei crimini commessi dalla dittatura, incapaci però di annullare il principio base della dignità umana: la voglia di vivere.

Alvaro Brechner racconta la lunga prigionia di tre Tupamaros che nonostante vengano costretti a condizioni inumane trovano uno slancio interiore più potente di qualsiasi angheria; tre storie di detenzioni raccontate anche andando a ritroso nel tempo con raffinato gioco di flashback.

Simone Ferrera

DATA USCITA : 10 gennaio 2019
GENERE : Drammatico
REGIA: Álvaro Brechner.
ATTORI: Antonio de la Torre, Chino Darín, Alfonso Tort, Soledad Villamil, Sílvia Pérez Cruz

DISTRIBUZIONE : Bim Distribuzione e Movies Inspired.
PAESE : Francia, Argentina, Spagna
DURATA:123 min.

locandina-io sonomia-dreamingcinema

 

4 (80%) 1 vote

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento