Sami Blood – recensione – film – dreamingcinema

Il diniego verso la propria identità, la scelta di affrontare una nuova vita. Sàmi Blood è la profonda reminiscenza di una donna abbattuta sul piano esistenziale, cercando di rimuovere gli aspetti più infelici che hanno caratterizzato la sua vita. Una donna anziana, una camera buia, quasi lugubre. L’immagine mentale che “riflette” il ricordo della difficile adolescenza vissuta negli anni ’30; una giovane rigetta la propria cultura ma soprattutto la propria natura, abbandonando un gruppo di allevatori di renne della comunità Sami nell’estremo nord svedese. La concitata voglia di accettare la “realtà civilizzata” di città per sconfiggere definitivamente lo “spettro razziale” che la perseguita.

Amanda Kernell presenta sul grande schermo una storia difficilmente raccontata, ma soprattutto quasi mai affrontata. Sàmi Blood focalizza l’attenzione su una spiacevole discriminazione etnica verso una persona totalmente esacerbata, che decide drasticamente di cambiare la propria vita. Una conduzione drammatica pura, totalmente classica, che coinvolge pienamente il pubblico spettatore; una suadente fotografia funge da utile “accompagno” ad una trama compassata, caratterizzata però, da ottime prove interpretative. Sàmi Blood è un film che “scuote” le coscienze di chi lo sta a guardare; la bravura registica di Amanda Kernell si evince dall’inizio alla fine. Raccontare la storia di una ragazza che rigetta la sua natura per ottenere quella dignità ma soprattutto quel rispetto spasmodicamente ricercati. Una condanna o forse una dura realtà quella della “non accettazione” di sé stessi che in qualche modo viene “riversata” in questa pellicola. Un morigerato monito al non rifiutare ciò che si è, nonostante il “feroce” discredito collettivo, che spesso e volentieri, è onnipresente.

Alessio Giuffrida

DATA USCITA : 30 novembre 2017
GENERE : Drammatico
REGIA: Amanda Kernell
ATTORI: Lene Cecilia Sparrok, Maj-Doris Rimpi, Mia Erika Sparrok, Julius Fleischanderl, Olle Sarri.
DISTRIBUZIONE : CineMAF e Cineclub Internazionale
PAESE : Svezia
DURATA: 110 min.

Poster-Sami_Blood-dreamingcinema

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento