Seguimi – (2018) -dreamingcinema

Marta Strinati è una tuffatrice olimpionica la cui carriera viene stroncata da un grave infortunio. Il fatale inconveniente porta quest’ultima a trasferirsi a Matera, dove si imbatterà nei dipinti dell’artista locale Sebastian, tutti ispirati dalla modella Haru. La protagonista verrà investita da un’attrazione fatale nei confronti della musa orientale sia a livello fisico che mentale al punto da non saper più distinguere facilmente tra realtà e deliri onirici.

La versione allucinata di una Sindrome di Stendhal che diventa il pretesto narrativo per far riemergere traumi mai sopiti riguardanti la fragile protagonista, specie il controverso rapporto con la sorella. Il regista Sestieri si tuffa in un plot con cui potrebbe ammaliare già solo stilisticamente, prestandosi ad ampi movimenti di macchina di de palmiana memoria, ma sembra incapace di ammaliare lo spettatore ricreando quella confusione mescalinica in cui ci si dovrebbe lasciare andare volentieri ad una visione sognante con cui rivivere l’esperienza della protagonista. La sensazione invece è che non si soddisfi adeguatamente l’occhio viste le premesse create con la storia.

Un thriller psicologico in cui l’arte fa da leva per scaturire drammi interiori mal seppelliti. Le premesse per una visione conturbante vengono piazzate per poi essere disinnescate a livello stilistico dal momento che si assiste ad una visione fin troppo spuria in cui non si riesce a distinguere adeguatamente il livello della realtà e quello del sogno.

Simone Ferrera

 

DATA USCITA : 22 novembre 2918
GENERE : Drammatico
REGIA: Claudio Sestieri
ATTORI:  Angélique Cavallari, Maya Murofushi, Pier Giorgio Bellocchio, Antonia Liskova, Josè Maria Blanco
DISTRIBUZIONE : Stemo Distribuzione
PAESE : Italia – Spagna
DURATA: 90 min.

seguimi-poster-dreamingcinema

2 (40%) 2 votes

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento