Smetto quando voglio – Ad Honorem – recensione – film – dreamingcinema

“Sopox è la formula del gas nervino. Ecco a cosa gli serviva un cromatografo. Sto pazzo si è messo a sintetizzare del gas nervino”
Inizia così il capitolo finale della saga di Smetto Quando Voglio. Pietro Zinni (Edoardo Leo) è in carcere e con lui tutta la banda. Ma non possono rimanerci a lungo perché in giro c’è Walter Mercurio (Luigi Lo Cascio) che è pronto a fare una strage e solo le migliori menti in circolazione possono fermarlo. Ma chi è Walter Mercurio? Cosa nasconde? Qual è il suo piano? La Banda si riunisce per l’ultima volta per affrontare il cattivo più cattivo di sempre. Ma non possono farcela da soli, stavolta avranno bisogno dell’aiuto del nemico storico, Murena (Neri Marcorè). Con lui dovranno evadere da Rebibbia per anticipare le mosse di Mercurio, cercando di capire come neutralizzare l’attacco che sta mettendo in piedi, un evento a cui parteciperanno centinaia di persone. Smetto Quando Voglio-Ad Honorem si preannuncia esplosivo, con un epico, gran finale che chiuderà il cerchio dell’intera trilogia. Ogni saga ha una fine.

Ritorna la banda di Pietro Zinni per cocludere una esilarante trilogia che non delude e crea complicità con gli spettatori portando sulla scena un ultimo atto più che scoppiettante. Sibilla non delude  ma riesce achiudere il cerchio  con una sceneggiatura ben costruita insieme a (Francesca Manieri e Luigi Di Capua) dando al pubblico un prodotto di qualità con tanto divertissement, cavalcando l’onda della commedia italiana e miscelando con sapienza l’azione all’humor. I nostri eroi si sono evoluti sono ricercatori imprigionati che mettono le loro memti a servizio di un piano di salvataggio dal cattivo di turno, un meraviglioso, perfido Luigi Lo Cascio. Il personaggio di Pietro Zinni ha subito un evoluzione da ex professore è diventato un uomo di azione pronto a tutto pur di portare a termine l’impresa, un grande riscatto del personaggio. Una commedia divertente, basata sull’equilibrio tra tragico e comico, aiutata da un cast di attori potenti che hanno reso grande il team di Smetto quando voglio.

Questi personaggi imprevedibili, scanzonati ci mancheranno, hanno dato un momento di freschezza al cinema italiano che spesso risente di pesantezza e di mancanza di idee. Un film fatto per il grande pubblico per un attimo di relax con tante risate. Assolutamente da vedere.

Adele de Bladsi

DATA USCITA : 30 novembre 2017
GENERE : Commedia
REGIA: Sidney Sibilla
ATTORI:  Edoardo Leo, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero de Rienzo, Stefano Fresi
DISTRIBUZIONE : 01 Distribution
PAESE : Italia
DURATA: 96 min.

smetto quando voglio-ad honorem -locandina-dreaminfìgcinema

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento