Socialmente pericolosi recensione – dreamingcinema

Fabio Valente (Vinicio Marchioni) è un giornalista che ha l’opportunità di scrivere un pezzo su Mario Spadoni (Fortunato Cerlino), boss della malavita condannato all’ergastolo. Ciò che Fabio non si aspetta però è che, con il passare del tempo e delle storie di Spadoni, i due stringeranno un’amicizia, sino alla decisione di ospitare il boss in casa sua, per aiutarlo ad affrontare una brutta malattia. Parallelamente Fabio si attiverà nei quartieri spagnoli di Napoli, indagando con la sua telecamera nel tessuto sociale ed attivando un programma di recupero di ragazzi che non sembrano avere alternative alla malavita.

La storia di Fabio è la storia vera del regista (Fabio Venditti), giornalista prestato al mondo del cinema per la volontà di raccontare questa storia tanto personale quanto autentica. Questo prestito però porta con sé dei problemi, se si guarda prettamente al prodotto filmico, soprattutto riguardo le soluzioni registiche adottate, o la qualità del girato che non riesce a trovare modi accattivanti di guardare alla storia. Vi è principalmente una scollatura tra la fiction propriamente detta, ovvero le parti di girato scritte e dettate da una sceneggiatura che cerca di ricostruire la vicenda, e gli spezzoni di vero e proprio documentario, che riguardano per la maggior parte l’indagine nei quartieri spagnoli. Quest’ultima ha il potere della verità che ovviamente manca alla prima, e per alcuni aspetti racconta anche la parte più bella della storia, quella di un uomo che si interessa alle difficoltà di un territorio e cerca di donare alternative al vivere uccidendo o spacciando.

Verrebbe quasi da chiedere al regista il perché di una fiction e non un documentario; sarà stata la stessa amicizia e la voglia di omaggiarla a “costringere” Venditti a seguire questi passi? Il prodotto finale soffre di questa decisione, ma rimane una interessante storia ben interpretata (soprattutto da Fortunato Cerlino) e che soprattutto conserva una verità di fondo, un’umanità nel messaggio che è insindacabilmente da trasmettere. Un film che ha un insito valore culturale e formativo.

Joel Baldo

DATA USCITA : 24 gennaio 2017
GENERE:Drammatico
REGIA: Fabio Venditti
ATTORI: Vinicio Marchioni, Fortunato Cerlino, Michela Cescon, Blu Yoshimi, Massimo Wertmüller.
DISTRIBUZIONE Universal Pictures
PAESE  Italia
DURATA  min.

downloadBenvenuto Cerlino

Vota il film

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento