Io sono Sofia (2019) – dreamingcinema.it

Io sono Sofia, docufilm di Silvia Luzi andato in onda sabato 1 giugno su Rai tre, è affermativo e stentoreo già dal titolo. La regista de Il cratere racconta la vera storia della 28enne Sofia, una donna nata nel corpo di un uomo, e del suo travagliato percorso verso l’operazione chirurgica che le permetterà di cambiare sesso. Dal complicato rapporto con la famiglia ai pensieri legati alla transizione che sta affrontando, la protagonista ci offre la sua esperienza di vita rivelando paure e desideri, le frustrazioni nei confronti di una società soffocante e i sentimenti contrastanti nella tenace speranza di un futuro normale.

Sofia ripete più volte il suo nome, con la gentile fermezza di chi ha ricevuto tanti calci in faccia e ha deciso di ribellarsi. Guardando la sua storia si intuisce presto che il ripetuto affermare la sua natura nasconde in realtà i contorni di una dignitosa preghiera di libertà, un urgente bisogno di essere riconosciuta e accolta per quello che è. “Mi sento una donna da sempre, ma per alcuni di voi non lo sarò mai” – ammette Sofia, in una delle tante frasi che la regista le fa dire in voice over, come fosse la sua e la nostra coscienza a parlare. Se certamente si può discutere sulle modalità narrative che la Luzi sceglie per affrontare il tema transgender, ovvero uno strano e non a pieno efficace ibrido fra documentario e soggetto che a tratti sembra depotenziare la profondità della vicenda umana ingabbiandola in dialoghi e sequenze poco naturali e stonati col resto, è altresì indubbio il valore testimoniale e accusatorio che questo film racchiude in sé. Per combattere gli strascichi di ignoranza che in Italia questo problema ancora si porta dietro, è evidentemente necessaria una drammatizzazione del racconto in grado di farsi portavoce e faro di una crisi preoccupante, in quanto inerente a una cronica disattenzione rispetto ai diritti sociali e alle prerogative di genere.

Perché sapere chi si è diventa identità e quindi vita solo nel momento in cui si è riconosciuti dall’altro, Io sono Sofia aiuta a capire una volta di più come sia necessario garantire a chiunque la libertà di essere ciò che risuona dentro, oltre i nostri inutili giudizi e la nostra limitata comprensione.

Andrea Tiradritti

https://www.raiplay.it/video/2019/05/Anteprima-Io-sono-Sofia-0b37115c-016d-4821-b0f2-c81

 

DATA USCITA : 1 giugno 2019
GENERE : Documentario
REGIA: Silvia Luzi
ATTORI:
DISTRIBUZIONE : RAI
PAESE : Italia
DURATA: 83 min.

io_sono_sofia-poster-dreamingcinema

4 (80%) 1 vote

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento