Thelma (2017) – dreamingcinema.it

Thelma (Eili Harboe) è vittima e carnefice di un’incontrollabile potere fin da piccola. I propri genitori tentano di combattere questa manifestazione sovrannaturale, insistendo su una rigida educazione cristiana fondata su rinunce e repressione che sembra rivelarsi efficace. Almeno fin quando il falso equilibrio a cui Thelma si aggrappa non viene messo a soqquadro dalla conturbante Anja  (Okay Kaya), giovane ribelle di cui si innamora follemente. Un’attrazione fatale che costringerà la protagonista a fare definitivamente i conti col mistero che ne condiziona l’esistenza.

Joachim Trier traveste un dramma famigliare da thriller sovrannaturale, giocando su suggestioni che vengono costantemente amplificate dagli ampi movimenti di macchina anche grazie alla potenza del cinemascope. I rimandi a De Palma e di conseguenza Hitchcock risultano immediati per una pellicola che angoscia più con la forza della tematica stessa che gli shock visivi che tenta di procurare. Difatti il regista riesce a ricreare le ansie dovute dall’incapacità di autodeterminarsi senza tradire la propria natura, convincendo non alla stessa maniera quando cerca di incanalarle sui binari dell’horror con sequenze oniriche forse alla lunga velleitarie. La storia di Thelma inchioda lo spettatore fin dai primissimi minuti, mostrando un antefatto attraente che sembra essere svelato troppo alla svelta o che forse era il caso di tenere maggiormente celato, lasciando più spazio alla libera interpretazione del pubblico.

Joachim Trier realizza un thriller cupo di grande impatto che sembra perdere mordente proprio quando si cerca di conformarlo agli stilemi del cinema di genere.

Simone Ferrera

 

 


GENERE : Thriller
REGIA: Joachim Trier.
ATTORI: Eili Harboe, Okay Kaya, Henrik Rafaelsen, Ellen Dorrit Petersen, Grethe Eltervåg.
DISTRIBUZIONE : Teodora film
PAESE : – Norvegia, Francia, Danimarca, Svezia,
DURATA: 116 min.

Thelma-poster-dreamingcinema

3 (60%) 1 vote

Autore: Adele De Blasi

Condividi questo post su

Invia un Commento